coldiretti logo - mI numeri delle quote rosa, in agricoltura e non solo, parlano chiaro e sintetizzano un dato significativo: il futuro del settore è solido e soprattutto è in rosa.

Sono 218.446 le imprese agricole guidate da donne in Italia dove ormai nelle campagne quasi una azienda su tre, il 29 per cento, è rosa a seguito del progressivo aumento della presenza femminile in termini percentuali sul totale.


La presenza  delle donne nell’agricoltura italiana ha dato un forte impulso all’innovazione che ha caratterizzato il settore con una crescente attenzione al rispetto dell’ambiente e della sicurezza alimentare. Dopo quello del commercio è il settore agricolo quello in cui la presenza femminile è maggiore.

Assunzioni in crescita e aziende nascenti, guidate da giovani e con tante donne protagoniste. Prospettive, confermate da tutti gli indici economici, sorprendentemente ottimistiche. È il «ritorno alla terra» a segnare la controtendenza in questi anni di crisi. Ma non è un salto indietro nel passato, bensì l’approdo a una dimensione profondamente mutata rispetto solo a qualche decennio fa. Perché il settore agricolo italiano oggi ha un nuovo appeal grazie a molteplici professionalità e a strategie imprenditoriali che vanno ben oltre la mera produzione agro-alimentare. Parola d’ordine, multifunzionalità. Visibile ad occhio nudo. Basti pensare come, alle distese di campi coltivati di un tempo, oggi si affianchino agriturismi e altre forme di accoglienza, vendita diretta di prodotti eterogenei, produzione per il giardinaggio ed altro ancora. Il carattere multifunzionale dell’agricoltura sta alla base dell’interesse e del successo di tante donne, per natura e background impegnate da sempre in tanti fronti, che sempre più spesso scelgono di dedicarsi a questo campo.

Una multifunzionalità  che è la caratteristica principale delle aziende agricole condotte da donne e genera più occupazione perchè sviluppa attività particolari che si affiancano a quella principale per fornire un prodotto o un servizio particolare come la trasformazione dei prodotti, la nascita del settore dell’agribenessere, il recupero di antiche varietà, le fattorie didattiche, gli agriasilo, la pet-therapy, l’adozione di piante e animali on line e tante altre innovazioni.

L’occasione per parlare di tutto questo è il compleanno di Donne Impresa che ha compiuto i suoi primi 60 anni: un momento di festa e di riflessione a cui tutti sono invitati mercoledì prossimo, 6 maggio a partire dalle 15.30, al Museo del C’era una volta in piazza della Gambarina ad Alessandria.

L’evento, attuato in collaborazione con Fai, ha il patrocinio dell’Associazione Donne Medico di Alessandria e dell’Associazione di promozione sociale di contrasto sulla violenza alle donne Me.dea.

5 maggio 2015