minoranza QL’assessore alla cultura del Comune di Tortona, Marcella Graziano deve essere rimossa dall’incarico. Lo chiedono i 6 consiglieri di minoranza che presenteranno una mozione di sfiducia nei suoi confronti nella prossima seduta del Consiglio Comunale.

Le ragioni della richiesta sono state illustrate dagli stesi consiglieri durante una conferenza stampa che si è svolta mercoledì pomeriggio presso la sala Romita del Comune.


L’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso di una situazione insostenibile già da tempo è stata la vicenda dell’Expo, sulla quale già da tempo il nostro giornale insiste e riguarda l’atteggiamento tenuto dall’assessore che secondo i consiglieri di minoranza è “inammissibile”.

“Abbiamo visitato lo stand del Tortonese all’Expo – ha detto Fabio Morreale di Nuova Tortona – e ci hanno detto che solo 70 persone hanno visitato lo stand. Ci siamo resi conto dello spreco di denaro pubblico che c’è stato per questa operazione che è inammissibile. I soldi del Comune potevano e dovevano essere spesi diversamente.”

Minoranza 2Q“Ci siamo resi conto – aggiunge Luigino Bonetti di Forza Italia – che lo stand era difficile da trovare, e non è indicato neppure su internet. Ma quello che mi ha colpito è la struttura dello stand stesso che mi ha lasciato molto perplesso. Ho rispetto del lavoro altrui e non giudico chi l’ha eseguito, ma qualche considerazione va fatta. Mi aspettavo di vedere uno stand telematico e interattivo basato sul tema dell’expo che è l’alimentazione, invece dei numerosi prodotti locali che abbiamo e che rappresentano le eccellenze del nostro territorio come formaggi, salame, frutta, baci ed altro non ho trovato neppure l’ombra. Si era parlato si attrarre turisti con assaggi dei nostri prodotti abbinandoli alla promozione delle bellezze storiche e paesaggistiche, niente di tutto questo.”

“Il comune di Tortona – ha detto Giovanni Ferrari Cuniolo – ha stanziato 28 mila euro di soldi pubblici per stampare delle brochure multilingue da distribuire ai visitatori, di cui non c’è traccia. Abbiamo chiesto in Comune e ci hanno detto che sono in stampa e saranno pronte a fine mese o forse a Giugno. E’ una cosa gravissima. Sul sito di cascina Triulza, poi ci sono gravissimi errori nella descrizione del territorio tortonese.”

“Abbiamo notato una mancanza di coinvolgimento del territorio – aggiunge Danilo Bottiroli del Movimento Cinque stelle – una mancanza di progettualità da parte del Comune come avevamo già fatto rilevare con un’interrogazione, non ci sono i prodotti tortonesi, non ci sonno assaggi delle nostre specialità, non c’è ricaduta sul territorio.”

I Consiglieri di minoranza attribuiscono tutti queste disfunzioni all’assessore Marcella Graziano della quale chiedono la testa con una mozione di sfiducia.

“Non è solo per Expo – conclude Morreale – l’assessore ha dimostrato scarsa propensione a coinvolgere le associazioni, non ha mai dialogato con le associazioni e con il Commercio, il Tavolo della cultura non esiste e tutta una serie di problematiche che verranno esposte nella mozione.”

Marcella Graziano infatti, oltre ad essere l’assessore alla cultura e alle manifestazioni ha anche la delega alle attività produttive, un settore che secondo la minoranza non è mai stato coinvolto dal Comune.

21 maggio 2015