Da lunedì l’ambulanza di primo livello del 118 operativa a Tortona verrà privata della figura professionale dell’infermiere per circa quattro mesi, durante il turno di notte, per esigenze contrattuali dell’Azienda ospedaliera.

A dare la notizia è il sindaco di Tortona, Gianluca Bardone: “La news – dice Bardone – è pervenuta questa mattina da fonti non ufficiali ma è stata  successivamente confermata dal Responsabile del Servizio Emergenza 118.”


Il Sindaco Gianluca Bardone, appresa tale notizia, ha immediatamente provveduto ad inviare una nota all’Assessore Regionale alla Sanità, Antonio Saitta e al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria,  chiedendo chiarimenti a riguardo.

“Pur consapevole di non aver voce in capitolo in merito alle strategie aziendali dell’ASO – aggiunge Bardone – si tratterebbe, ancora una volta, di una decisione penalizzante esclusivamente per i cittadini di Tortona e dei Comuni limitrofi, che oltre ad aver una maggior distanza dall’ospedale più vicino, se così fosse, dovranno anche far fronte ad un minor servizio di soccorso a domicilio; sottolineando, inoltre, che il Comune di Tortona si troverebbe nuovamente di fronte al fatto compiuto, senza essere stato in alcun modo interpellato. Non intendo farne una questione politica, ma rivendico il diritto che ritengo fondamentale, della tutela della salute degli oltre 26.000 cittadini che rappresento e dei complessivi 60.000 del territorio Tortonese, ed auspicherei comunque di essere almeno informato in merito a decisioni di quest’importanza. Invito fin da subito i vertici Regionale e ASO a rivedere la propria posizione e garantire il mantenimento dell’attuale livello di assistenza e Pronto Intervento del 118 operativo a Tortona”.

Dalla sede operativa del 118 di Alessandria, hanno replicato che il servizio verrebbe comunque garantito dalla presenza del medico a bordo dell’ambulanza, che, in caso di necessità, sarebbe in grado di utilizzare tutti i mezzi di emergenza, come ad esempio il defibrillatore; inoltre, a quanto pare, la situazione sarebbe attualmente oggetto di trattativa per cui la mancanza dell’infermiere non è ancora certa.

29 maggio 2015

118 G