Dopo il grande successo di pubblico e di critica per il primo fine settimana di Riso&Rose, saranno ancora molti gli appuntamenti a Casale Monferrato organizzati e patrocinati dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura guidato da Daria Carmi.

Sabato 16 maggio, a partire dalle ore 21,30, la centrale piazza Mazzini si animerà con un coinvolgente spettacolo musicale gratuito con Dj set che proporrà 60’s garage, rockabilly, surf, rhythm’n’blues, soul, garage punk, indie, lo-fi e molto altro, per una serata all’insegna del divertimento.


Domenica 17 maggio, invece, nel cortile del Castello del Monferrato sarà protagonista l’enogastronomia del territorio, con una degustazione gratuita di riso accompagnato da assaggi dei vini vincitori del Concorso enogologico Torchio d’oro. Appuntamento dalle ore 12,30 alle ore 13,30.

Alle ore 16,00, inoltre , prima visita guidata alle nuove opere di Pietro Francesco Guala che da domenica scorsa, 10 maggio, arricchiscono la Galleria del Settecento del Museo Civico, grazie al generoso deposito temporaneo da parte di alcuni privati. Un viaggio tra le sei tele del pittore casalese a cura di Marta Barbesino, con ingresso al costo del biglietto museale (4,00 euro intero, 2,50 euro ridotto e gratuito per i titolari dell’Abbonamento Musei e della Tessera MoMu – Monferrato Musei).

Per l’intero fine settimana, infine, sarà possibile visitare una serie di mostre di assoluto interesse (come dimostrato nei primi giorni di apertura). Al Castello del Monferrato, per tutto il periodo di Expo, sono allestite tre esposizioni a ingresso gratuito visitabili con i seguenti orari: venerdì, sabato e domenica dalle ore 10,00 alle ore 19,00.

I lumi di Chanukkà

Una mostra unica e inedita: la collezione completa di oltre centosettanta Chanukkiot d’arte contemporanea della Fondazione Arte Storia e Cultura Ebraica a Casale Monferrato e nel Piemonte Orientale.

Un’occasione irripetibile per apprezzare I lumi di Chanukkà realizzati da artisti di livello mondiale, ebrei e non, che hanno interpretato e reinterpretato il simbolico candelabro a nove bracci utilizzato, appunto, per accendere i lumi, uno per ogni sera, durante la celebrazione della festa di Chanukkà (la festività ebraica che commemora la consacrazione di un nuovo altare nel Tempio di Gerusalemme dopo la libertà conquistata dagli ellenici).

Info web

www.comune.casale-monferrato.al.it

www.facebook.com/pages/I-Lumi-di-Channukkah/848370585217481

 

diVino – Le antiche terre dell’Egitto e del Monferrato, regni della cultura del vino

L’Associazione Culturale Mummy Project, in qualità di ente organizzatore,in collaborazione con il Comune di Casale Monferrato, è lieta di presentare il progetto di una mostra che mette in risalto, tramite il tema del vino, il forte legame tra l’antica cultura egizia e quella del Monferrato. Nel percorso espositivo l’antichità e la storia passano attraverso il vino, elemento di continuità tra le due realtà.

La mostra ha come soggetti principali l’antica cultura egizia, la coltivazione della vite, la produzione del vino, il suo impiego nella sofisticata società e nell’oltretomba, il Monferrato con i suoi vigneti.

Info web

www.facebook.com/events/857282904344146/

 

Un Monferrato DOC Patrimonio dell’Umanità Unesco

Una Mostra della Storia della DOC, del Vino e delle Tradizioni Contadine, dedicata a Paolo Desana e Riccardo Coppo.

Questa importante iniziativa è ideata proposta e realizzata in stretta sinergia operativa tra il “Circolo Culturale Ottavi”, Presidente Andrea Desana, e l’Accademia “Le Muse” di Casale Monferrato, Presidente Ima Ganora, e l’Associazione “C’era una volta” di Villamiroglio, Presidente Massimo Biglia, che si avvarranno altresì della collaborazione del Consorzio Avversità Atmosferiche di Casale, Presidente Giovanni Spinoglio, e dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni di Cellamonte, Presidente Claudio Castelli,  per decisione dell’Assessorato alle Manifestazioni ed alla Cultura del Comune di Casale condotto da Daria Carmi.

La mostra rappresenta il frutto degli stimoli derivati dalle numerose iniziative e manifestazioni realizzate nell’ambito delle celebrazioni del Cinquantenario della legge delle DOC del 2013, a partire dalla realizzazione del libro “Figli dei territori”, le DOC appunto, poi la messa in scena di ben dieci edizioni dello spettacolo teatrale “In vino veritas”, ideato e condotto da Giorgio Milani.

Info web

www.facebook.com/MuseoDOC

 

Altre due mostre saranno visitabili sabato e domenica dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00:

Il tempo di aprire un cassetto

Personale di Max Ramezzana

Ex chiesa della Misericordia – piazza San Domenico

 

Colori nel chiostro

Collettiva a cura del Circolo Ravasenga

Chiostro di San Domenico – piazza San Domenico