polizia - QUn alessandrino di 48 anni è stato arrestato dalla Polizia di Stato per aver rapinato la vicina di casa.

Tutto è iniziato nella serata di ieri, quando un equipaggio delle “Volanti” della Questura, a seguito di segnalazione giunta alla Sala Operativa, è intervenuto in Villa del Foro, sobborgo di Alessandria, per prestare soccorso ad una donna che era stata aggredita e colpita da un vicino di casa con un tubo di ferro; la stessa, che all’arrivo degli Agenti si trovava in compagnia di un suo vicino di casa che le aveva prestato soccorso ed aveva richiesto l’intervento della Polizia,   era molto provata dall’accaduto e lamentava forti dolori al braccio per le lesioni subite.


La donna ha riferito agli Agenti che, poco prima, mentre si trovava nella propria abitazione, aveva visto dalla finestra il 48enne, suo vicino di casa, che si stava allontanando dal suo giardino con in mano una scatola,   all’interno della quale vi era un tubo di gomma utilizzato per innaffiare.

La vittima era pertanto uscita e aveva intimato all’uomo di restituirle quanto di sua proprietà ed asportatole dal giardino, ma quest’ultimo reagiva alla richiesta con violenza e la colpiva con un tondino di ferro rinvenuto e raccolto nei pressi di un cassonetto della spazzatura posizionato nelle vicinanze.

Il soccorritore della donna, anch’egli vicino di casa, ha riferito ai poliziotti di aver udito le sue urla e di aver visto il 48enne allontanarsi verso la strada principale, in direzione della propria abitazione, con in mano un lungo oggetto, probabilmente lo stesso con il quale aveva precedentemente percosso la donna.

Gli agenti, pertanto, hanno raggiunto l’abitazione dell’aggressore e, dopo vari tentativi di farsi aprire la porta, sono intervenuti sulla stessa in maniera più energica, riuscendo ben presto ad aprirla completamente.

Una volta in casa,   gli operatori hanno trovato una bombola di gas utilizzata nel tentativo di impedire l’apertura della porta d’ingresso e, poco distante, l’uomo con in mano un bastone che lasciava cadere immediatamente a terra alla vista degli operatori di Polizia.

Nei pressi della porta d’ingresso, all’esterno della casa, occultato in mezzo ad altro materiale, il personale ha rinvenuto un tondino di metallo ricurvo riconosciuto dalla vittima come l’oggetto utilizzato dal vicino di casa per colpirla.

La donna, soccorsa dal personale del 118 intervenuto sul posto, è stata successivamente trasportata presso il locale nosocomio per le cure del caso.

L’aggressore, invece, è stato associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
29 aprile 2015