Il sindaco Gianluca Bardone chiederà al Prefetto ulteriori controlli straordinari per migliorare la sicurezza in città ponendo un freno alla delinquenza, mentre per quanto riguarda la sicurezza stradale si cercherà di migliorarla attraverso l’installazione dei velo ok.

Elena Piccinini

Elena Piccinini

E’ questo il risultato di un incontro che si è svolto tra   i coordinatori del Comitato Uniti per Tortona Elena Piccinini e Antonio Lace, il Sindaco Gianluca Bardone , l’assessore Vittoria Colacino e il Comandante della Polizia Municipale Orazio Di Stefano.


Un incontro convocato   per discutere dei problemi esposti dai tortonesi durante la riunione aperta indetta dal Comitato prima di Pasqua.

“Innanzitutto tutto – dice Elena Piccinini – abbiamo parlato con il Sindaco del problema sicurezza e gli abbiamo chiesto di riferire quotidianamente al Prefetto come Capo del Comitato Provinciale ordine e Sicurezza Pubblica ogni fatto di criminalità e microcriminalità che avviene nel tortonese in modo da sensibilizzare maggiormente chi di dovere a intensificare la protezione sul nostro territorio. Il Sindaco ci ha rassicurati che sta mandando quotidianamente informazioni al riguardo e che a giorni sarà presente ad Alessandria alla riunione della Commissione Sicurezza dove chiederà ulteriori controlli e interventi di ordine pubblico sul nostro territorio.”

“Con il Comandante della Polizia Municipale – aggiunge Antonio Lace – abbiamo discusso degli autovelox fissi da posizionare in Tortona e in qualche frazione. Sono già state identificate le zone dove collocarli ma verranno posizionati appena il Comune avrà a disposizione i soldi per farlo.

Durante la riunione si è discusso delle palestre ed è intervenuto l’assessore allo sport Vittoria Colacino che ha elencato gli interventi già eseguiti soprattutto nella Palestra Coppi e quelli che dovrebbero essere fatti al più presto.

Purtroppo, nonostante siano stati erogati fondi solo pochi mesi fa, questi non bastano per eseguire tutti i lavori necessari su tutte le strutture per cui si darà la precedenza ai lavori più urgenti in attesa che vengano stanziati altri fondi.

Problemi in Tortona ce ne sono tanti ma hanno tutti un punto in comune: mancano i soldi. Purtroppo questa è una triste realtà italiana e non serve a niente continuare a incolpare i sindaci precedenti. La realtà è che i comuni in questi ultimi anni hanno avuto sempre meno fondi dalle regioni e dal governo, e qualcuno magari non ha saputo gestire al meglio i pochi soldi a disposizione.

“Quello che ci auguriamo tutti – conclude Elena Piccinini – è che questa Amministrazione riesca a gestire al meglio le finanze cittadine guardando avanti e mai indietro… la chiarezza e l’onestà sono più apprezzate che non inutili scuse… I cittadini preferiscono un Sindaco che dica che soldi ce ne sono pochi e faremo possibile, ad uno che avanza sempre scuse.”

13 aprile 2015