polstrada - QMartedì 17 febbraio scorso, la Polizia di Stato, verso le ore 16:30 circa, nel corso del regolare servizio di vigilanza stradale sull’ autostrada A/21, ha fermato un autoveicolo con targa italiana, condotto da A.M., a bordo del quale prendeva posto A.H., un’apolide, di etnia rom, ma nata in Italia.

Dai controlli effettuati in banca dati è risultato che la donna, A.H., con l’alias S.G., era destinataria di un rintraccio per l’esecuzione di un ordine di carcerazione.


Acquisito il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, lo stesso è stato notificato alla precitata A.H., dopo i rilievi foto – dattiloscopici.

Gli agenti di Polizia hanno, pertanto, proceduto ad accompagnarla presso il carcere “Lorusso e Cutugno” di Torino, al fine dell’espiazione della pena residua di anni uno, mesi tre e giorni ventidue di reclusione.

20 febbraio 2015