Inviati dal Comune attraverso l’organo di comunicazione del municipio che abbiamo deciso di risporare su Oggi Cronaca:

 

Una mostra per celebrare i 70 anni dalla Liberazione

Per celebrare adeguatamente la ricorrenza del 25 aprile abbiamo pensato di fare appello alla collaborazione dei castelnovesi (oltre che degli abitanti dei paesi circostanti) nel tentativo di raccontare le vicende e i personaggi che in quei momenti hanno segnato la nostra storia.

Per questo rinnoviamo l’invito a tutti coloro che possiedono documenti o oggetti relativi a famigliari che hanno avuto importanti esperienze dirette di quella fase storica, fra il 1940 e il 1945, di mettersi in contatto con la segreteria del Comune o direttamente con il sindaco Pierangelo Luise.

 

Il volume sul dialetto

Il primo volume di Cui ad Castarnöv è finito Attualmente ben 60 le persone che hanno aderito all’appello di dare una mano dal punto di vista economico al libro Cui ad Castarnöv. Siamo nella fase assai complessa della correzione bozze e poi di preparazione del CD che verrà allegato. La presentazione è prevista per il mese di maggio. A metà marzo inizierò a dare un’impostazione al materiale per il secondo volume incentrato su come vivevano coloro che utilizzavano il dialetto castelnovese: mestieri, mondo agricolo, evoluzione del paesaggio, le fasi salienti della vita, personaggi, ecc. ecc. Per capirci meglio: LA GENTE. Ho molte immagini a disposizione, ma se qualcuno possiede fotografie che ritraggono momenti di vita con persone e sfondi riconoscibili (al lavoro, in cerimonie, momenti di festa, in campagna) è pregato di mettersi in contatto per poterle visionare ed eventualmente inserire nel secondo volume. Le immagini devono essere antecedenti al 1950. Grazie per la collaborazione.

Antonello Brunetti

8 febbraio 2015

castelnuovo municipio - L