Parafrasando un noto modo di dire, ma trasformato in versione ciclistica, “dietro una grande salita c’è sempre una grande discesa” calza a pennello con ciò di cui si è chiaccherato durante l’incontro di presentazione con gli autori Riccardo Barlaam con il suo libro “Tutte le salite del mondo.

Biciterapia per il corpo e per l’anima” e Roberto Piumini con il suo “Il Ciclista illuminato” entrambe pubblicati da Ediciclo Editore.


Nel primo appuntamento degli Incontri Cicloletterari de LaMITICA, organizzato a Castellania Sabato pomeriggio alle ore 17, dal Comitato Colli di Coppi_LaMITICA Ciclostorica, alla presenza di un pubblico appassionato e sempre competente, proprio la diversità tra i due autori (ultrasportivo il primo, un po’ meno il secondo) ma ancor più la contrapposizione tra i temi presenti nei due libri, ovvero la salita e la discesa, è stata la molla con la quale il moderatore dell’incontro Gino Cervi (caporedattore della rivista Cycle!) ha abilmente utilizzato per dare a Riccardo Barlaam, la possibilità di raccontare come le salite possano essere fonte di grandi fatiche fisiche ma anche di profonde riflessioni interiori, per rimettere un po’ di ordine nella mente e nell’anima e a Roberto Piumini, con la sua affascinante capacità affabulatoria, di come una discesa, intesa come rinuncia all’agonismo da parte di un corridore ormai esausto e forse a fine carriera possa diventare invece l’inizio di una nuova vita con un finale a sorpresa.

Il prossimo appuntamento, sempre a Castellania è previsto per sabato 31 gennaio 2015 ore 17 ospiti Marco Pastonesi con “Da Martini a Pantani, dagli amgeli di Coppi ai diavoli di Bartali e Herbie Sykes con “Coppi. Inside the legend of the Campionissimo”.

19 gennaio 2015

castellania mitica - L