GIORNATA-MEMORIA- IPer non dimenticare la Shoah il Comune di Casale Monferrato organizza una serie di iniziative per il Giorno della Memoria, che si susseguiranno fino  a lunedì 2 febbraio.

In particolare il sindaco Titti Palazzetti vuole che sia celebrato in modo significativo questo evento, affinché «Tutta la cittadinanza possa ricordare quei terribili eventi, esprimere solidarietà alla comunità ebraica casalese che ne fu duramente colpita e, soprattutto, manifestare l’assunzione di responsabilità collettiva affinché non si debbano più rivivere quegli orrori e quella barbarie».


A Casale Monferrato saranno, inoltre, offerte al pubblico, dagli assessori alla Pubblica Istruzione Ornella Caprioglio e alla Cultura Daria Carmi, alcune occasioni di riflessione tramite tre rappresentazioni teatrali dedicate ai cittadini e, in particolare, ai più giovani, affinché non si perda la memoria di quel 27 gennaio 1945, data in cui furono abbattuti i cancelli di Auschwitz.

Il primo appuntamento è previsto per giovedì 29 gennaio: all’interno della rassegna Teatro Ragazzi, il Collettivo Teatrale metterà in scena al Salone Tartara, per gli alunni delle scuole secondarie di primo grado, lo spettacolo Io mi ricordo.

Quindi due atti unici, a cura dell’associazione Giro d’Arte, saranno rappresentati al Teatro Municipale domenica 1° febbraio alle ore 21,00, per la cittadinanza, e lunedì 2 febbraio alle ore 10,30, per gli studenti degli Istituti Superiori: l’ingresso sarà consentito fino all’esaurimento dei posti (per le scuole possibilità di prenotare la partecipazione all’indirizzo e-mail teatro@comune.casale-monferrato.al.it fino a lunedì 26 gennaio).

La commemorazione vedrà sul palcoscenico del Teatro Municipale Maria Paola Casorelli, Valentina Picello ed Emilio Bonelli che interpreteranno Oratorio a tre voci per non dimenticare (liberamente tratto da L’istruttoria di Peter Weiss). In ultimo i tre interpreti, con Vittoria Morino, proporranno Eutanasia di un ricordo di Vittorio Pavoncello.

 28 gennaio 2015