giunta - consiglio IPraticamente presi a pesci in faccia da Chiamparino (ma c’erano dubbi?) i politici tortonesi riconfermano l’intenzione di ricorrere al Tar contro il Piano Sanitario Regionale che ridimensiona gravemente l’ospedale di Tortona.

Lo ha annunciato il sindaco Gianluca Bardone giovedì sera, durante la seduta del Consiglio Comunale: “L’opzione del ricorso al Tar contro il Piano sanitario – dice Bardone – resta chiaramente in campo  e come concordato a suo tempo, chi si occupa degli aspetti legali nel tavolo tecnico da me costituito con i rappresentanti politici e tecnici della nostra città ha preso contatto in questi giorni con l’avvocato Paolo Scaparone di Torino al quale è stato conferito l’incarico di valutare gli atti e le possibilità di un ricorso al Tar. Dobbiamo infatti ricordare che qui non si tratta di opporci solo al ridimensionamento dell’ospedale di Tortona ma a tutto il piano Sanitario regionale, un atto normativo di rilevanza nazionale. E anche chi dovrà presentare il ricorso dovrà essere un esperto a dircelo.”


Su quest’ultimo punto però è intervenuto il capogruppo del Movimento Cinque stelle, Danilo Bottiroli, che ha chiesto espressamente che sia il Comune ad effettuare il ricorso al Tar, questo anche per impedire che venga subito bocciato senza entrare nel merito delle eccezioni solevate  perché presentato da soggetti non titolati a farlo come possono essere dei singoli cittadini.

“In vista del consiglio comunale aperto convocato per mercoledì 10 dicembre – ha detto Danilo Bottiroli – chiedo che venga espressamente dato mandato al Sindaco affinché il ricorso venga presentato dal Comune di Tortona. Inoltre, credo che – visti i tempi ristretti (il ricorso al Tar può essere presentato non oltre il 17 gennaio – ndr) – il parere legale di Scaparone sia pronto entro il 10 dicembre in modo da poter informare la popolazione proprio durante il consiglio comunale aperto.”

Due richieste, quelle del leader dei Cinque stelle che hanno trovato l’appoggio di tutti gli altri consiglieri intervenuti. Solo il sindaco Gianluca Bardone, ha espresso il desiderio che il ricorso venga presentato da tutti i sindaci dei 40 Comuni del Tortonese perché l’ospedale non serve solo Tortona ma tutto il bacino.

Il capogruppo del PD Marco Picchi ha ribadito l’intenzione di cambiare nome al Gruppo del PD: “Se il nostro grido d’allarme non verrà colto – ha detto Picchi – andremo avanti  con ogni iniziativa possibile.

28 novembre 2014  

 

consiglio - L