Bardone - IGianluca Bardone e i sindaci dei Comuni del Terzo Valico sono preoccupati perché sono stati emarginati e chiedono alla prefettura di Alessandria di aprire un tavolo coinvolgendo Asl e Arpa al fine di controllare quanto sta succedendo nel cantiere per tutelare meglio la popolazione.
L’esigenza è emersa durante la riunione che si è tenuta presso il Municipio di Pozzolo Formigaro alla quale hanno preso parte i Sindaci dei comuni territorialmente coinvolti dal progetto del Terzo Valico dei Giovi.
Alla riunione i sindaci hanno espresso la necessità di costituire, a stretto giro, un Tavolo istituzionale operativo per il Terzo valico, distaccato presso la prefettura di Alessandria, per consentire il pieno coinvolgimento dei soggetti interessati ai vari livelli istituzionali con il preciso obiettivo di conciliare i processi realizzativi dell’infrastruttura e le esigenze espresse dal territorio, di individuare soluzioni condivise e di affrontare gli aspetti progettuali ed esecutivi dell’opera che meritano approfondimenti e rivisitazioni.
Gianluca Bardone, in aggiunta, ha sollecitato il coinvolgimento di ARPA e ASL (dipartimento di prevenzione, componente SISP e SPRESAL) a tutela della salute dei cittadini e dei lavoratori.
“La salute e l’ambiente – ha detto il sindaco di Tortona – sono una priorità per la nostra amministrazione, sul Terzo Valico i Comuni non possono essere messi in un angolo, dobbiamo difendere e tutelare la nostra terra e dobbiamo farlo insieme ai vicini”.

18 luglio 2014


no tav - L