videopoker “Sono stato rapinato da due immigrati stranieri” Con queste parole lunedì scorso poco prima delle 20 un uomo di 41 anni, italiano, si è presentato ai Carabinieri di Valenza per denunciare di avere subito una rapina alle 19.30, all’uscita dal luogo di lavoro.

L’uomo indicava come autori della rapina due giovani stranieri, i quali sotto minaccia verbale e dopo averlo immobilizzato prima che salisse a bordo della sua auto, lo costringevano a consegnargli il portafoglio contenente lo stipendio appena ritirato in contanti e pari a circa 1200 euro.


Vista la gravità del fatto, si metteva subito in moto la macchina investigativa, ma da subito le modalità della rapina sembravano decisamente strane visto il luogo, l’orario e le persone indicate come autori. Da un rapido controllo, veniva accertato che l’orario in cui diceva di essere uscito dal lavoro era discordante, non vi erano altri suoi colleghi testimoni al fatto, le telecamere della zona avevano registrato che l’uomo, appena uscito dal lavoro, saliva sulla sua auto e si allontanava dal luogo dove riferiva di avere subito la rapina.

I militari, il 10 giugno, mettevano l’uomo di fronte alle risultanze investigative e finalmente decideva di raccontare la verità sui fatti accaduti la sera prima ovvero che aveva deciso di recarsi in una sala giochi della città dove in un’ora giocava tutto lo stipendio appena ritirato.

Resosi conto di ciò che aveva fatto, cioè di avere perso tutto il denaro, e non sapendo cosa fare, decideva di denunciare una rapina per giustificarsi con i propri familiari.

Vista l’evidenza dei fatti, l’uomo veniva denunciato per simulazione del reato.

L’operazione portata a termine dal Maresciallo Cosimo Cicero e dai suoi uomini conferma l’ottimo lavoro svolto dai militari della Stazione di Valenza nei primi mesi dell’anno, con una diminuzione dei reati complessivi, un notevole aumento delle persone arrestate e denunciate, un considerevole incremento delle persone e dei mezzi controllati nel territorio di competenza, dati questi che hanno portato alla premiazione, durante la cerimonia della Festa dell’Arma del 09 giugno, del Maresciallo Cicero da parte del Comandante Provinciale Colonnello Alessandro Della Nebbia perché Comandante di Stazione particolarmente attivo nel settore della polizia giudiziaria nell’ambito della Compagnia Carabinieri di Alessandria.

 12 giugno 2014