Nei giorni scrosi per attribuire fondamento e significato alla festa di Santa Croce, gli alunni delle classi prime della Scuola Primaria “S. D’Acquisto” sono stati accompagnati in Duomo.

Ad attenderli, davanti all’altare, c’erano don Luca e Michela Ricco, conosciuta dai bambini anche per le attività laboratoriali organizzate nella Pinacoteca della Fondazione CRT, al Palazzetto medioevale della nostra città.


Con parole semplici, la dottoressa Ricco, dopo aver illustrato cosa siano un reliquiario e le reliquie in esso contenute, ha spiegato che la tradizione vuole che la grande Croce esposta in Cattedrale conservi frammenti di quella su cui venne crocefisso Gesù.

Don Luca ha poi raccontato come potrebbero essere arrivati a Tortona, portati, forse, dai Cavalieri Templari, custodi del grande Tempio di Gerusalemme, e di come la madre dell’imperatore Costantino si fosse adoperata per ritrovare la Croce di Gesù.

I bambini e gli insegnanti ringraziano le loro “guide” che, con sapienza, hanno saputo affrontare un argomento non semplice, in cui si intrecciano fede , tradizione e storia.

 19 maggio 2014