medioevo - ISabato 3 Maggio a Castelletto d’Orba, nel borgo antico della Torniella, avrà luogo la manifestazione di rievocazione storica ed enogastronomica “4 Passi nel Medioevo”, promossa dall’amministrazione comunale, in collaborazione con il locale circolo Endas.

Terra di confine e nei secoli passati oggetto di conquiste, Castelletto è uno dei comuni più antichi della Valle dell’Orba. Forte del suo valore storico e artistico il paese si prepara per una giornata a ritornare indietro nel tempo, riportando fra le vie, strade, e negozi l’aria incantata che si annovera negli scritti dei gloriosi giorni d’oro del feudo.


Seguendo le orme del tempo le cui tracce sono ancora vive e presenti sul territorio, si avrà la possibilità, durante il corso della giornata, di rivivere le magiche atmosfere medioevali, aiutati dalla location offerta dalle viuzze strette che si inerpicano sulla collina, e intorno al suo Castello. All’interno del cosiddetto “Ricetto”, si potranno incontrare mestieranti, dame e signori, cuochi e artigiani, etc… o imbattersi in numerose figure ricche di fascino per il coraggio e lo spirito ardimentoso e capaci d’imprese memorabili, come i gruppi armati che popoleranno il paese.

Ci si scontrerà con le nostre tradizioni, da quelle più antiche e nobili a quelle più umili, in un mix tra poesia e storia che culminerà con la rappresentazione della famosa “Cacciata del Marchese”, il giorno dell’indipendenza castellettese.

Sarà inoltre possibile visitare le chiese dal significativo valore storico-artistico e assistere alla suggestiva usanza della “Benedizione delle Lame”.

Quindi ampio spazio alle spade ed ai combattimenti su sfondo storico, ma anche al ristoro dopo la battaglia, infatti un ampio margine sarà raccolto dalla ristorazione che esibirà un perfetto banchetto secondo i dettami filologico-medioevali, offrendo a tutti una piacevole pausa e un festeggiamento per la riottenuta libertà, con un menù denso del sapore del ricordo.

A partire dalle ore 11 e fino a notte inoltrata, Castelletto d’Orba si animerà insomma, di nobili, popolani, musici, e commedianti, permettendo ai visitatori non solo un insolito viaggio nel tempo ma anche la possibilità di perdersi tra storie e tradizioni passate visitando il mercato, le botteghe d’artigianato e i campi militari allestiti per l’occasione, godendosi l’allestimento di un lauto banchetto.

 2 maggio 2014