arena derthona - IStavolta Charly Bergaglio ha fatto le cose veramente in grande, perché mai come quest’anno, Arena Derthona presenta così tanti artisti di livello internazionale.

Un evento unico ne panorama musicale e non solo a livello provinciale, ma molto di più perché per alcuni la tappa a Tortona sarà l’unica del Nord Italia


Torna anche quest’anno l’attesissimo appuntamento con lo spettacolo dal vivo a Giunto alla sua quinta edizione, quest’anno il Festival punta in alto proponendo tre appuntamenti con la grande musica di qualità ed uno con il cabaret.

Si inizia il 15 giugno con il concerto del grande Pat Metheny ed il suo “Pat Metheny Unity Group” per la prima volta in concerto a Tortona, e si prosegue poi il 10 luglio con la pianista giapponese Hiromi uno dei più grandi talenti emergenti nel panorama jazz internazionale, che presenta sul palco di Arena Derthona il progetto “Hiromi: The Trio Project” con Anthony Jackson al basso e Simon Phillips alla batteria. La triade di musica dal vivo si concluderà il 24 luglio con Franco Battiato e Joe Patti experimental live group, dove il grande maestro torna ad uno dei suoi grandi amori da sempre, la musica elettronica. Ma quest’anno l’Arena Derthona Festival  non sarà solo musica dal vivo ma anche grande intrattenimento e risate con lo spettacolo di Pintus, il comico di Colorado Cafè, che con il suo primo vero spettacolo teatrale “50 sfumature di Pintus” sta spopolando ovunque!

La location sarà anche per quest’anno lo splendido scenario del Parco del Castello di Tortona che regalerà alla grande musica proposta dal Festival un’atmosfera di rara suggestione facendo così di Arena Dertona un evento da non perdere!

 Di seguito illustriamo tutto il calendario per poi soffermarci nei prossimi giorni suo singoli appuntamenti.

 

Domenica 15 giugno: Pat Metheny Unity Group

 Per la prima volta in assoluto in concerto a Tortona. Unica data piemontese del suo attesissimo tour europeo

Pat Metheny icona del Jazz mondiale, che ha vinto oltre 20 Grammy Awards in quasi 40 anni di carriera, farà tappa a Tortona per la prima volta in assoluto per l’unica data piemontese del suo attesissimo tour europeo, con il nuovo progetto “Pat Matheny Unity Group”. Ad accompagnare la chitarra inconfondibile di Pat Metheny sul palco, ci saranno i suoi compagni di avventura in questo nuovo progetto: Chris Potter ai fiati, Ben Williams al basso, Antonio Sanchez alla batteria e come new entry l’incredibile polistrumentista italiano Giulio Carmassi Pat Metheny, considerato il più grande chitarrista jazz vivente e il più grande interprete della chitarra synth, ha inciso e collaborato negli anni con i più grandi interpreti della scena internazionale come Chick Corea, Ornette Coleman, David Bowie, Joni Mitchell, Jaco Pastorius, Gary Burton, Dave Holland, Milton Nascimento e molti altri. 

Artista poliedrico ha firmato alcuni dei più straordinari e geniali momenti del jazz moderno. Instancabile ricercatore e cultore delle nuove tecnologie, ha contribuito alla realizzazione di nuovi strumenti acustici, alcuni dei quali entrati nella storia della liuteria, dando inoltre vita all’incredibile Orchestrion, l’orchestra meccanico-digitale con la quale ha stupito le platee di tutto il mondo.

Inizio concerto: ore 21.30

Prezzo del biglietto

 

Primo settore:  45 euro + prevendita

Secondo settore: 35 euro + prevendita

 Giovedì 26 giugno: Pintus (da Colorado Café) con “50 Sfumature di Pintus”

Novità assoluta per il Festival!  l’Arena Derthona si apre al Cabaret con il comico Angelo Pintus e il suo spettacolo 50 sfumature di Pintus, in cui il talentuoso attore rivelazione del programma televisivo Colorado Cafè mostra al pubblico le sue grandi doti di intrattenitore sia comico che musicale.

Angelo Pintus nasce a Trieste e si forma nei villaggi turistici. Nel 2000 forma il duo Angelo&Max con il comico Max Vitale. Alla separazione del duo, Angelo partecipa a diverse trasmissioni Mediaset, come Guida Al Campionato, fino ad approdare a Colorado, su Italia1, in cui propone la rubrica Sfighe (parodia del programma di approfondimento sportivo Sfide), imitando fra gli altri il telecronista Bruno Pizzul, l’allenatore José Mourinho, il motociclista Valentino Rossi. 50 sfumature di Pintus è il suo primo vero spettacolo teatrale, e sta spopolando in tutta Italia.

Inizio spettacolo: ore 21.30

Prezzo del biglietto

Primo settore:  30 euro + prevendita

Secondo settore: 25 euro + prevendita

Terzo settore: 20 euro + prevendita

Giovedì 10 luglio:  

Hiromi: The Trio Project con Anthony Jackson al basso e Simon Phillips alla batteria

Unica data al nord Italia

Il piano solo di Hiromi è un esempio mirabile di improvvisazione creativa, non un semplice feu d’artifice con tanto di cassa infernale per chiudere. E anche se lo fosse sarebbe comunque arte, come solo pochi fuochi d’artificio sanno essere.  Da Bach ad Oscar Peterson, dai King Crimson agli Sly & the Family Stone. Lei non ama dare un’etichetta alla sua musica e dice: “Le altre persone possono farlo, se vogliono. Per me è semplicemente l’unione di ciò che ascolto e di ciò che imparo. Ci sono elementi della musica classica, qualcosa del rock, altro del jazz, ma non voglio dargli un nome”. Le influenze rock, progressive, jazz, fusion l’hanno resa un’artista originale che ottiene grandi riconoscimenti e premi per tutti i suoi dischi.

Comincia a suonare il pianoforte all’età di 6 anni dimostrandosi subito dotatissima, precoce e rapida nell’apprendere. All’età di 7 anni entra a far parte della prestigiosa Yamaha School of Music e a 12 anni inizia a esibirsi in pubblico. Nel 1999 si iscrive al prestigioso Berklee College of music di Boston dove ha l’onore di studiare con il grande Oscar Peterson.  Tanti i grandi nomi con i quali, nonostante la giovane età, ha già avuto l’onore di collaborare: Da Chick Corea ad Ahmal Jamal, da Stanley Clarke a Lenny White, sino ad arrivare a Anthony Jackson e Simon Phillips,  a conferma di un’artista sulla cresta dell’onda e nel pieno della sua forza creativa.

Il prossimo 17 giugno è prevista l’uscita del suo nuovo album “Alive”, che segna il ritorno di Hiromi’s Trio Project con Anthony Jackson al basso e and Simon Phillips alla batteria, con i quali avremo il piacere di vederla dal vivo sul palco dell’Arena Derthona Festival la sera del 10 luglio.

Inizio concerto: ore 21.30

Prezzo del biglietto

Primo settore:  25 euro + prevendita

Secondo settore: 20 euro + prevendita

 Giovedì 24 luglio: Franco Battiato con il progetto Joe Patti  experimental live group

Unica data al nord Italia

Il prossimo luglio ci sarà modo e tempo di incontrare dal vivo la musica di Battiato in otto concerti con protagonisti e scenari diversi e con alcune interessanti sorprese. Oltre ai quattro concerti che vedranno Battiato esibirsi con l’accompagnamento dell’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, quest’estate il maestro proporrà altri quattro show, a Tortona in esclusiva per il nord Italia, con il progetto Joe Patti (experimental live group). A farla da padrone sarà qui la musica elettronica, da sempre uno dei grandi amori di Battiato, con tutti i riferimenti alla sua produzione anni ’70 (e ad album come “Fetus”, “Pollution”, “Sulle corde di Aries”, “Clic” e “M.lle le gladiator”) e alcune improvvisazioni. Per questo concerto Battiato si presenterà sul palco con sintetizzatore, tastiera e pianoforte, accompagnato dal suo inseparabile ingegnere del suono Pino “Pinaxa” Pischetola qui ai live electronics e dal pianista Carlo Guaitoli, non mancheranno le canzoni rivisitate in questa formazione.

Inizio concerto: ore 21.30

 Prezzo del biglietto

Primo settore:  45 euro + prevendita

Secondo settore: 40 euro + prevendita

Terzo settore: 35 euro + prevendita

 

Biglietti disponibili su:

www.ticketone.it

www.pointticket.it

Per Informazioni:

Sito: www.arenaderthona.it – Facebook : www.facebook.com/arenaderthona

Twitter: arena@ArenaDerthona

#arenaderthona

 30 aprile 2014