polizia - 2IMigliora la sicurezza in città ad Alessandria. Risulta dagli ultimi controlli effettuati con un servizio straordinario di pattuglie. Controlli straordinari incessanti durati per 24 ore consecutive dalle 7 di martedì fino alle 7 di mercoledì mattina. Soltanto il 2% delle persone non è stato trovato in regola, a significare che i controlli sul territorio voluti dal Questure Della Cioppa iniziano a dare i loro frutti.

Il tutto era finalizzato a contrastare i reati contro il patrimonio, i furti di rame e contro la persona, lo spaccio di sostanze stupefacenti, lo sfruttamento della prostituzione e la presenza irregolare di cittadini extracomunitari.


E le pattuglie non sono passate inosservate specie martedì pomeriggio nei pressi dei giardini della stazione ferroviaria e non solo.

Ai controlli messi in atto in diversi quartieri della città e in zone periferiche, ha partecipato personale della Squadra Volante, della Divisione di Polizia Anticrimine, della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e della Squadra Mobile della Questura nonché delle locali Sezioni di Polizia Stradale e Polizia Ferroviaria.

Anche in questa circostanza è stato fondamentale il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Piemonte” di Torino, messi a disposizione dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza. .

Nel corso dei servizi, diretti dal Commissario Capo Tiziana e dal Commissario Capo Flavio Buffa sono state complessivamente identificate 596 persone, di cui 238 straniere, e controllati 215 veicoli.

polizia - II servizi hanno interessato, in particolare, i giardini “Pittaluga”, per i quali erano stati numerosi gli esposti di cittadini in merito alla presenza di soggetti sospetti, e quelli della stazione ferroviaria, oltre ai quartieri Pista e Cristo, nei cui riguardi è sempre alta l’attenzione rivolta.

Presso i Giardini “Pittaluga” si è proceduto all’identificazione di un gruppetto di ragazzi, tutti stranieri, quattro dei quali sono risultati pregiudicati per i reati di furto aggravato, rapina, rissa, lesioni personali, danneggiamento e detenzione e spaccio di stupefacenti.

Nel corso dei servizi sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria 10 persone (4 ragazze rumene dedite all’attività di meretricio, per aver violato il divieto di ritorno nel Comune di Alessandria; 2 italiani e 2 stranieri per attività non autorizzata di gestione di rifiuti; 1 cittadino del Gabon per aver violato le norme in materia di immigrazione e 1 cittadino italiano per truffa).

Due persone, inoltre, sono state segnalate all’Autorità Amministrativa: il primo, un 41enne rumeno, è stato segnalato per ubriachezza; il secondo, un 21enne alessandrino con a carico precedenti specifici, è stato trovato in possesso di 1,2 grammi di marijuana e di due strumenti per lo sminuzzamento degli stupefacenti.

Nell’arco delle 24 ore, inoltre, sono stati controllati 16 esercizi pubblici e, in alcuni di essi, è stata riscontrata la presenza di persone pregiudicate per i reati di furto aggravato e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Nell’espletamento di tale attività di controllo è stato importante il contributo della Sezione di Polizia Stradale di Alessandria che ha effettuato numerosi posti di controllo finalizzati alla verifica del rispetto delle norme del Codice della Strada contestando, nella circostanza, 20 violazioni al Codice della strada.

 9 aprile 2014