poveri - I - 3Il dato deve far riflettere: degli oltre 500 tortonesi che hanno risposto ad un nostro recente sondaggio su quale priorità il futuro sindaco di Tortona dovrà dedicare i maggiori sforzi e risorse, nessuno ha risposto “più aiuti ad immigrati e poveri” .

E’ vero le risposte erano 8 e ne era ammessa una sola, ma 23 tortonesi ai poveri ed immigrati hanno preferito rispondere “Sviluppo dell’edilizia e urbanistica”, altre 24 hanno preferito rispondere “Viabilità e parcheggi” e 44 più occupazione nella Logistica.


Tutto, insomma pur di rispondere di aiutare gli immigrati che non ha ricevuto neppure un voto.

Come sono da interpretare questi risultati?

Che i tortonesi sono stanchi di vedere vagabondi in città che chiedono l’elemosina? Immigrati che fanno i posteggiatori o vendono paccottiglia?

Lo chiediamo ai lettori: perché nessuno di voi ha risposto di aiutare queste persone?

 19 gennaio 2014