La Giunta comunale, nella seduta di martedì 14 maggio, ha approvato, ai fini della successiva proposizione al Consiglio comunale la bozza del “Regolamento per la disciplina delle modalità di concessione in uso temporaneo ed affidamento della gestione degli impianti sportivi del Comune di Tortona”.

Con questo nuovo regolamento l’Amministrazione si prefigge di definire un ampio quadro regolatorio che, valorizzando congiuntamente il patrimonio di impianti comunali e il rilevantissimo lavoro delle associazioni sportive locali, possa assicurare la massima efficienza, efficacia ed economicità nella gestione degli stessi ed un’adeguata qualità dei servizi offerti ai cittadini.


In particolare l’amministrazione intende concorrere, in modo determinante, alla promozione e al potenziamento della pratica delle attività sportive, sociali ed aggregative consentite dai complessi sportivi; valorizzare tutte le forme associative, qui in particolare quelle sportive, operanti sul territorio comunale; realizzare, in ossequio al principio di sussidiarietà, una gestione di servizi a valenza sociale con la collaborazione di soggetti quali associazioni e società sportive dilettantistiche, che sono anche utilizzatori dei servizi, secondo una prospettiva di gestione che può definirsi “partecipata” al fine di un pieno e positivo utilizzo del tempo libero.

La gestione degli impianti dovrà avvenire secondo criteri di efficienza, funzionalità, qualità, economicità, partecipazione e trasparenza, nel rispetto degli indirizzi di promozione sportiva eventualmente fissati dal Consiglio comunale, mentre la Giunta comunale formula la politica tariffaria.

Gli impianti sportivi sono classificati in impianti di interesse cittadino, con rilevanza d’uso pubblico sociale riferibile all’intera città o anche ad ambito sovra territoriale; impianti di base, con rilevanza sociale correlata principalmente al contesto territoriale; impianti afferenti ad istituzioni scolastiche, soggetti a particolari modalità di utilizzo.

Gli impianti sportivi sono altresì classificati, ai fini delle procedure di assegnazione in gestione, come impianti sportivi privi di rilevanza economica e a rilevanza economica.

Il regolamento definisce anche le modalità di gestione degli impianti stessi.

Ora il regolamento sarà vagliato dalla Commissione Sport, dopodiché sarà analizzato dalla Commissione Statuto e Regolamenti per poi approdare in Consiglio comunale per l’approvazione definitiva.