Dal prossimo 1° Giugno la Biblioteca civica “Francesca Calvo” arricchirà ulteriormente la sua offerta con due ore al giorno di wi-fi libero. Gli utenti potranno connettersi alla rete tramite PC portatile, tablet o smartphone, all’interno delle sale, nel cortile e nella antistante piazza Vittorio Veneto.

La proposta è nata dalla collaborazione dell’assessorato all’Aggregazione Sociale del Comune di Alessandria con l’azienda di telecomunicazioni Kickoff s.r.l., una realtà alessandrina che da circa dieci anni opera sul territorio ed ha raccolto l’appello dell’Amministrazione offrendo gratuitamente la propria esperienza e competenza.


“Sono molto lieta di questa opportunità che l’azienda ci offre e che è la testimonianza della direzione in cui vogliamo andare – ha commentato il sindaco, Maria Rita Rossa – Dobbiamo avere una visione più ampia per evitare che la comunità muoia, l’uso della tecnologia ed una idea smart della città possono aprire gli orizzonti di fronte alla drammaticità del momento che stiamo vivendo”.

“Incentivare l’utilizzo della rete e la connessione in tutti i luoghi pubblici è un modo per favorire l’incontro, il confronto e le relazioni fra i cittadini – ha continuato l’assessore Ivaldi –. In questo momento in cui il Comune di Alessandria non ha risorse abbiamo lavorato sulle relazioni e raccolto la spinta e gli input che arrivano dal privato”.

“Attualmente il progetto sarà attivato, in fase sperimentale per due anni – ha spiegato Simone Bigotti, Amministratore Delegato di KickOff -. Potrà essere utilizzato mediante una registrazione gratuita al portale Alessandria-Wi cui si accederà tramite una username ed una password. L’accesso consentirà due ore gratuite di effettiva navigazione”.

“E’ un’occasione importante di crescita culturale – ha concluso l’assessore ai Beni e Politiche Culturali, Vittoria Oneto – ed un elemento imprescindibile della nostra azione di governo che ci impegniamo a sostenere. La Biblioteca, in quest’ottica, non sarà più soltanto un luogo di studio, ma anche un luogo di aggregazione e scambio di idee. Il wi-fi libero è un importante strumento di richiamo per il pubblico, giovane e non”.

Dopo la Biblioteca Civica il servizio sarà allargato ad altre aree a partire da Piazza della Libertà.

 16 maggio 2013