Lo scorso 31 gennaio si è chiuso il bando della 13 edizione del concorso letterario nazionale Le storie del Novecento. Si tratta del termine ultimo entro cui possono essere spediti i racconti (fa fede il timbro postale) per partecipare ad uno dei concorsi letterari più prestigiosi in Italia. Negli ultimi 5 anni è stata costante l’attestazione di stima della Presidenza della Repubblica, che ha voluto omaggiare anno dopo anno il premio letterario di una medaglia per i meriti culturali.

Quest’anno il bando è stato allargato in termini temporali e geografici: non più solo la storia Italiana del 900 ma avvenimenti o temi che hanno segnato la storia mondiale dal XX secolo fino a oggi. I premi, come sempre, sono importanti: per il primo classificato, 1000 euro, per il secondo classificato, 500 euro, per il terzo classificato, 250 euro. Ai vincitori e ai primi classificati è inoltre riservata la pubblicazione in antologia. Ora che la fase di ricezione degli elaborati da parte della segreteria si è conclusa, la gara entra veramente nel vivo: i racconti, presentati in forma rigorosamente anonima, verranno sottoposti alla valutazione della giuria. Quest’ultima è presieduta dall’assessore alla Cultura Marco Freggiaro che ha voluto con entusiasmo raccogliere l’eredità del premio e partecipare da vicino ai lavori di organizzazione.


“Ho vissuto con entusiasmo e curiosità la fase finale di ‘le storie del Novecento’ della scorsa edizione in quanto appena iniziato il mio mandato. – ha detto l’assessore Freggiaro- E’ stata un’esperienza illuminate e sono lieto di portarla avanti anche quest’anno in maniera più completa. Di grande interesse è stato anche il successo ottenuto dalla prima edizione del concorso online NovecentoBit, nato nel 2012. Un concorso che, pensato per internet, utilizza il mezzo di comunicazione più caratteristico della modernità e più usato dai giovani. Con grande soddisfazione ho visto, l’anno scorso, la prima edizione di NovecentoBit vinta da una sedicenne il che, a mio avviso, testimonia che l’interesse delle nuove generazioni verso la letteratura è vivo e entusiastico.”

Da pochi giorni si è infatti “aperta” tecnicamente anche la seconda edizione del concorso online NovecentoBit, interamente gestito sul web. Un concorso dedicato a racconti brevi totalmente inediti (al massimo 2000 caratteri, spazi inclusi, titolo escluso) che si svolgano liberamente intorno ad avvenimenti o temi che hanno segnato la storia del mondo dal XX secolo fino a oggi. Il tema è quindi lo stesso del concorso Le storie del Novecento, le modalità diverse. Il concorso si svolge esclusivamente sul web, è possibile scrivere il proprio racconto direttamente ed esclusivamente sull’apposito “form” presente sul mini sito creato appositamente lo scorso anno (www.bibliotecaserravallescrivia.it). Il periodo di caricamento dei testi va dal 15 febbraio al 31 marzo. Anche la votazione è gestita interamente sul web: non esiste una giuria, è il popolo della rete a votare il racconto che ritiene più meritevole e così stabilire la classifica ed il vincitore assoluto. La votazione, che si svolgerà esclusivamente on-line, si potrà effettuare dal 15 marzo fino al 15 aprile 2013. Tutte le informazioni e maggiori chiarimenti posso essere letti sul sito dedicato a NovecentoBit.

 14 marzo 2013