I giovani grillini sono magari destinati a fallire la rivoluzione che tentò la nostra generazione del 68, ma vale la pena tentare. La storia è fatta di corsi e ricorsi, di entusiasmi e speranze che si trasformano in delusioni. Non resta che vederli alla prova. A proposito, cosa dicono i giovani grillini delle nomine nei consigli di amministrazione del Comune di Alessandria, in merito al loro dogma trasparenza-onestà-competenza? Alcuni esempi: alla presidenza ATM Gianfranco Cermelli, diplomato, impiegato comunale, consigliere provinciale, partito dei Moderati. Alla vicepresidenza ATM: Ezio Bressan, ingegnere, direttore Enaip Piemonte, partito della Sinistra democratica. Consigliere ATM: Fabio Barisione, laureato, dipendente del Comune di Alessandria, sindaco di Rocca Grimalda, partito PD. Sono nomine senz’altro attribuite a persone fenomenali aduse a ricoprire contemporaneamente più incarichi (retribuiti), capacità sconosciute a noi mortali che non facciamo mai in tempo a sbrigare neppure le faccende quotidiane.

Ma, secondo i grillini, sono nomine all’insegna delle competenze in materia di logistica e trasporti oppure sono delle spartizioni fra i partiti? Stesse domande valgono per Gianpiero Borsi all’Amag e Mauro Buzzi al Cissaca. Eccetera, purtroppo un lungo eccetera a cura del M5S.

Lino Balza

7 marzo 2013