Primo appuntamento ad Alessandria con il Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni: la manifestazione che porta nel centro storico cittadino l’eccellenza enogastronomica italiana.

Sabato 2 e domenica 3 marzo, dalle 10.00 alle 20.00, Piazza della Libertà verrà avvolta dai profumi e dai colori della nostra tradizione: una raffinata selezione di piccoli produttori, aziende agricole, caseifici e apicoltori, proporrà a golosi e visitatori una gustosa rassegna delle tipicità e delle rarità della propria tradizione regionale.


E allora si intraprende un vero e proprio itinerario del gusto attraverso il panorama enogastronomico italiano: carne affumicata, canederli, brezen e strudel dal Trentino; olio, olive e acciughe dalla Liguria; formaggi da degustazione come il pecorino di Fossa dall’Umbria, la crema di pecorino sarda, i pecorini semi freschi toscani o i formaggi ovini in barrique con vinacce e foglie di noci e pere del Piemonte; salumi artigianali come la finocchiona, il prosciutto di Norcia e il salame di Varzi. E ancora, tartufo fresco e derivati, confetture e mostarde artigianali, krumiri, torte di nocciola, crostate con mirtilli, frutta di stagione, golosità alla liquirizia e molto altro.

“Uno dei punti di forza dell’evento è la conoscenza dei prodotti attraverso il racconto dei produttori stessi” afferma Fabio Bongiorni, Presidente dell’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori, “la gastronomia di alto livello non deve essere un lusso dedicato a pochi e relegato in pochi ristoranti e negozi di nicchia. Scopo della manifestazione è mettere in contatto l’eccellenza gastronomica con le persone che tutti i giorni percorrono le vie cittadine per svago o in cerca di qualche novità”.

L’evento, realizzato con la collaborazione di Città di Alessandria, è stato ideato da Totem Eventi in sinergia con l’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori, da sempre dedita alla valorizzazione dell’enogastronomia regionale italiana e di promozione dei territori, il cui lavoro è stato ulteriormente convalidato dal patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

 1° marzo 2013