L’Itis Marconi è scuola capofila a livello provinciale di un progetto sulla legalità e responsabilità del cittadino che coinvolge Carabinieri e Polizia e prevede la presenza delle forze dell’ordine all’interno dell’istituto scolastico con incontri di formazione sia con gli insegnanti che con gli studenti.

L’iniziativa arriva in giorni considerati più “caldi” nella città di Tortona che ha visto una vera e propria escalation del bullismo giovanile e che ha coinvolto alcuni studenti della scuola.


“In qualità di vittime – precisa il preside Guido Rosso – perché i nostri studenti sono stati aggrediti ed anzi credo che abbiano risposto con grande maturità in questa vicenda che li vede coinvolti”.

Una situazione che ha avuto il suo ultimo episodio lunedì scorso quando, a breve distanza dalla scuola i Vigili urbani di Tortona, giunti sul posto con tre diverse pattuglie hanno stroncato sul nascere l’ennesimo episodio di violenza e scazzottate fra giovani.

Una situazione di bullismo che ha indotto la scuola ad attivarsi ancora di più rispetto a quello che sta facendo: “devo dire – aggiunge il preside –che per quanto ci riguarda, io e i miei insegnanti cerchiamo sempre il dialogo con i giovani e crediamo di esserci riusciti perché anche in presenza di problemi come quelli che si sono verificati in autunno sulla carenza di riscaldamento nelle classi, c’è sempre stata da parte degli alunni una protesta civile. Ogni giorno io o i miei collaboratori assistiamo all’uscita da scuola dei ragazzi, anche recandoci sul piazzale per far sentire la nostra presenza e posso garantire che episodi di violenza non se ne sono mai verificati. Siamo stati sempre in prima fila per garantire la legalità e abbiamo rinnovato proprio quest’anno il progetto che ci vede come scuola capofila della provincia sulla legalità.”

Si tratta di un protocollo d’intesa tra l’ufficio scolastico regionale e le scuole piemontesi e le forze dell’ordine che consiste in incontri-seminari tra Carabinieri, Polizia e le stesse scuole.

Il primo intervento è previsto per mercoledì 6 febbraio, quando nell’aula magna dell’Itis Marconi arriveranno docenti da tutte le scuole della provincia per un incontro formativo alla presenza di un rappresentate della Questura di Alessandria (dovrebbe arrivare il dirigente Alessandro Perugini) e del comando provinciale dei carabinieri (è prevista la presenza del capitano Giuseppe Bertoli).

Questo incontro sarà rivolto a tutti i docenti e servirà da introduzioni ai successivi incontri con gli altri docenti ma soprattutto con i giovani studenti che ogni liceo e Istituto superiore della provincia organizzerà a partire dai prossimi giorni.

“Al Marconi – conclude il preside Guido Rosso – gli incontri saranno tenuti dal capitano Giorgio Sanna o da un suo sostituto e prenderanno il via venerdì 8 febbraio. Abbiamo previsto almeno un incontro in ogni classe, sia al Marconi che all’istituto Domenico Carbone.”

 2 febbraio 2o13