Ancora un morto nel settore edile al collasso.

Mercoledì serta attorno alle 22.00, sull’autostrada Milano- Serravalle- Genova nel territorio del comune di Novi Ligure, ha perso la vita Antonio Curcio, di 58 anni, originario della provincia di Catanzaro dove risiede.

Nel cantiere, dove si svolgevano attività di sostituzione del guard-rail e delle barriere protettive, Curcio era intento a manovrare un mezzo cingolato detto “battipalo” e, per cause ancora in corso di accertamento, è rimasto imprigionato dallo stesso mezzo e schiacciato contro le barriere.

I soccorsi sono stati tempestivi ma purtroppo inutili.

Le indagini sono al momento condotte dalla Polizia.

Fillea-Cgil Piemonte e Fillea Cgil Alessandria: “ Nonostante la diminuzione in Piemonte di oltre 25mila addetti nell’edilizia proporzionalmente non sono diminuiti gli infortuni, anche mortali. L’attenzione e le preoccupazioni per il lavoro devono essere forti ma non si può abbassare la guardia sulla sicurezza e sulle condizioni dell’attività lavorativa, al fine di evitare incidenti che possano causare la menomazione o la morte”.

Fillea-Cgil Piemonte e Fillea Cgil Alessandria

 21 febbraio 2013