Il Comitato ristretto della conferenza dei sindaci facenti parte dell’Asl è stato convocato per lunedì 21 alle ore 15, tema la presentazione della rete ospedaliera del territorio.

Alla riunione sarà infatti presente l’assessore regionale alla Sanità Monferrino oltre ai cinque sindaci dei Comuni centro-zona della provincia di Alessandria ovvero Alessandria, Casale, Tortona, Novi ed Acqui ed ai sette rappresentanti dei vari distretti sanitari ed al presidente della conferenza dei sindaci. Questo l’annuncio dato dal sindaco di Novi, Lorenzo Robbiano, in apertura della conferenza stampa indetta per presentare la manifestazione che si terrà sabato 19 gennaio in difesa dell’ospedale della città. “Un incontro, chiesto da mesi, per parlare finalmente del piano sanitario, per avere delle informazioni ufficiali. Si comincerà quindi a discutere. Il piano che ci verrà illustrato sarà successivamente portato a conoscenza a livello di distretto, verranno compiute delle verifiche e delle valutazioni.”


Riguardo alla manifestazione il ritrovo è fissato alle ore 10 al Teatro Paolo Giacometti al cui interno si terrà una breve assemblea. Quindi il corteo dei partecipanti si snoderà attraverso Corso Romualdo Marenco, Via Girardengo, Via Roma per sciogliersi davanti all’ospedale. Alla manifestazione hanno dato la loro adesione i trentuno sindaci del distretto di Novi e l’assessore provinciale alla Sanità Carlo Massa. L’obiettivo è quello di diffondere alla cittadinanza i contenuti del Documento di indirizzo sul tema della riorganizzazione della Rete Ospedaliera e Socio-Sanitaria approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Novi il 20 dicembre così come hanno fatto altri Consigli Comunali. “Un fatto, questo, che dimostra una volta di più l’importanza del nostro ospedale.” E’ stato quindi evidenziato come il Comitato “Salviamo il nostro ospedale” ha raccolto in poche settimane oltre tremila firme.

Maurizio Priano