Dal primo gennaio 2013 il Comune di Casale Monferrato ha fatto un ulteriore, importante, passo verso la dematerializzazione, ossia l’eliminazione della documentazione cartacea nei procedimenti amministrativi e la loro sostituzione con documenti informatici.

Il sindaco Giorgio Demezzi

«Tra i primi Comuni di media dimensione – ha spiegato il sindaco Giorgio Demezzi -, Casale Monferrato ha proseguito il processo avviato diversi anni fa con l’archiviazione ottica degli atti di protocollo, che entro pochi mesi porterà all’eliminazione delle copie cartacea degli atti amministrativi. Grazie all’impegno del nostro Ced, il Centro Elaborazione Dati, gli uffici potranno finalmente redarre determinazioni e deliberazioni direttamente dal proprio computer senza più stamparli e conservarli su carta bensì adottando la conservazione sostitutiva prevista dalle normative ministeriali ».


Dal 1° gennaio si è iniziato a informatizzare le determinazioni: i dirigenti dei vari Settori comunali, infatti, potranno apporre la loro firma digitale e rendere così esecutivi gli atti. Come ha sottolineato Demezzi: «Non si risparmieranno solamente molti quintali di carta (nel solo 2012 ne sono state prodotte oltre millecinquecento determinazioni, oltre trecento deliberazioni di Giunta e sessanta deliberazioni di Consiglio), ma anche tempo, perché non dovranno più girare per gli uffici le copie cartacee e l’archiviazione digitale permetterà una più semplice e immediata ricerca».

Per la fine del mese si assisterà alla dematerializzazione, con conservazione sostitutiva, anche delle deliberazioni di Consiglio comunale e nei mesi successivi si passerà alle deliberazioni di Giunta, alle ordinanze e agli altri documenti informatici.

«Essere al passo con le normative e con le disposizioni di e-government – ha concluso il sindaco Giorgio Demezzi – significa avere una macchina amministrativa più agile e sempre più rispondente alle attuali esigenze dei cittadini, delle imprese e degli enti con cui quotidianamente ci si interfaccia. Abbiamo puntato molto su questo aspetto e sono particolarmente soddisfatto dei risultati che stiamo ottenendo».

 3 gennaio 2012