Arriva Natale e, per la terza edizione, apre la raccolta fondi natalizia di “Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, anche in Provincia di Alessandria.

Quest’anno con una grossa novità: Libera Alessandria raddoppia!


 

A TORTONA

Il coordinamento di Libera Alessandria quest’anno ha deciso infatti di promuovere a Tortona, in via Emilia 29, la campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi in

occasione delle feste natalizie. L’iniziativa, senza fini di lucro e che ha anche ottenuto il Patrocinio della Città di Tortona, sarà gestita dal Presidio di Libera “Giuseppe Romita”, dall’Associazione Parcival di Alessandria e dal gruppo scout AGESCI di Tortona. Nella

bottega “15057” sarà possibile fare una donazione in cambio di gadget, confezioni natalizie o prodotti alimentari confezionati, sigillati ed etichettati a marchio Libera

Terra e CTM Altromercato;

 

AD ALESSANDRIA

Quest’anno il coordinamento di Libera Alessandria unisce le forze con la Comunità di San Benedetto al Porto, promuovendo anche ad Alessandria, in Piazza Santa Maria di Castello 6, la tradizionale campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi natalizia, dove sarà possibile fare una donazione in cambio dei gadget di Libera. Nel mercatino di

Natale della bottega di quartiere “BORGOecò” sarà possibile inoltre trovare tante idee regalo proposte dal Laboratorio di cucito delle donne del quartiere Rovereto e il Punto EcoART (Laboratorio didattico sul riciclo e il riuso) con abiti, complementi di abbigliamento (cappelli, cinture, grembiuli), complementi di arredo (tende, cuscini,

accessori), accessori forniti in conto vendita da alcuni commercianti e artigiani di Alessandria.

Sarà inoltre possibile acquistare le confezioni natalizie a marchio Libera Terra (confezioni BIG, confezioni Medium e cassette Tris Vini).

 

I proventi della campagna di raccolta fondi andranno a contribuire alla costituzione di

una nuova cooperativa sociale per il riuso dei beni confiscati alla criminalità organizzata in Provincia di Trapani e per il progetto di riuso del bene confiscato alle mafie di Bosco Marengo.

7 dicembre 2012