Una biblioteca senza barriere. Per accompagnare nel mondo della lettura tutte quelle persone che normalmente sono tagliate fuori dal piacere di addentrarsi nelle pagine di un libro. Questo il rpogetto della Biblioteca civica di Novi Ligure

In tale prospettiva, con questo progetto si è deciso di dedicare attenzione a quel target di persone che per disabilità fisiche e sensoriali non sono in grado di usufruire autonomamente dei servizi principali della nostra biblioteca. Particolare attenzione verso giovani ed adulti non vedenti, ipovedenti, o persone che a causa di problemi sensoriali, non sono in grado di leggere autonomamente.


Il computer per leggere: attualmente tutti i libri nascono su supporto digitale e solo in un secondo momento vengono stampati. Per questo motivo è giustificata l’aspirazione a chiedere in prestito libri in formato elettronico, in modo da poterli leggere direttamente senza doverli passare allo scanner. Lo sviluppo dell’editoria sembra fornire nuovi argomenti a favore di questa soluzione del problema della lettura autonoma dei libri da parte di persona con difficoltà visive.

La proposta progettuale rendere fruibili, le seguenti opportunità:

1 Mettere a disposizione distribuendole senza costi, gratuitamente ed in prestito, diversi libri ridotti in formato files scaricabili su chiavetta USB; gli utenti iscritti potranno consultare il catalogo dei libri disponibili, prendere in prestito per 30 giorni la chiavetta USB, e scaricare i files dalla postazione di casa oppure potranno ricevere i files direttamente via email. Attualmente si sta vagliando la disponibilità di alcuni autori locali e dell’Istituto Ciechi di Bologna a distribuire le opere in loro possesso in questo formato;

2 Impiegare uno scanner come ausilio per i non vedenti che consiste nell’acquisizione di testi stampati su carta e nella loro conversione in documenti digitali mediante il programma FineReader. Collegata a questa opportunità sono previsti l’attivazione e il coinvolgimento degli studenti delle Scuole Secondarie di II grado mediante laboratori sulla metamorfosi del libro;

3 Installare il programma NVDA con l’obiettivo di rendere accessibili ai non vedenti, i computer attualmente presenti in Biblioteca.

Nella fase iniziale di realizzazione del progetto si prevede un ruolo attivo della Biblioteca Civica con il coinvolgimento del personale bibliotecario di riferimento.

Proposte collegate al progetto:

1 Realizzazione di un Workshop su accessibilità e fruibilità rivolto agli operatori della Biblioteca al fine di fornire indicazioni all’uso delle sintesi vocali e dei software video ingrandenti.

2 Organizzazione di incontri di lettura ad alta voce, laboratori rivolti agli studenti sulle metamorfosi del libro (libro letto o riprodotto da sintesi vocali, in mp3, daisy…), visioni di film audio descritti.

 3 dicembre 2012