L’ Amministrazione comunale di Novi Ligure ha illustrato, in una conferenza stampa che si è svolta giovedì, un breve bilancio dell’attività svolta nel corso del 2012.

“Con il nuovo anno – ha detto il sindaco Lorenzo Robbiano –  si entrerà negli ultimi 500 giorni del mandato amministrativo. Viste le crescenti difficoltà finanziarie nelle quali sono costretti ad operare gli Enti Locali (salvo modifiche, nel 2013 il Comune di Novi riceverà un milione di euro in meno dallo Stato), uno degli obiettivi principali sarà quello di continuare a mantenere la massima attenzione sulla gestione economica. Anche nel 2012 i risultati ottenuti in questo campo sono positivi. Non solo si sono mantenuti i conti in ordine, cosa non scontata se si prendono in considerazione altre realtà locali, ma, con il bilancio di previsione e la successiva manovra di riequilibrio, sono state confermate le agevolazioni Imu sulla prima casa e l’esenzione Irpef per i redditi inferiori a 15.000 euro. Si tratta di provvedimenti che, di fatto, collocano la nostra città al primo posto tra i centri zona della provincia per equilibrio del prelievo fiscale e sostegno alle famiglie. Sotto questo aspetto, nel 2013 verranno approfondite varie questioni, tra cui il cosiddetto ISEE istantaneo per l’accesso ai servizi comunali (il reddito effettivo nel momento della richiesta anziché dell’anno precedente) e la nuova tassa rifiuti.”


La novità più recente in materia contabile riguarda l’estinzione del contratto di interest rate swap sottoscritto nel 2005. Il Comune sborserà una cifra complessiva di circa 900.000 euro, già accantonata negli scorsi anni, a fronte di incassi ottenuti nel tempo per oltre 1.100.000 euro.

“Nel complesso – ha aggiunto Robbiano –  il Comune non ha subito perdite, ma ne ha tratto un beneficio finanziario. La chiusura anticipata consente di azzerare il rischio derivante da un possibile forte aumento dei tassi di interesse di mercato. L’operazione può essere considerata il coronamento del lavoro di risanamento e riequilibrio del bilancio realizzato dal 2009 ad oggi.”

Nel corso dell’anno sono stati realizzati diversi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Tra i principali, si ricorda il rifacimento delle reti acquedottistica e fognaria del centro storico, opera complessa che ha interessato un lungo tratto di corso Marenco ed è terminata circa un mese prima rispetto alle previsioni. Il programma prevede altri interventi che verranno eseguiti in futuro.

La Giunta comunale

È stata completata la riqualificazione di viale della Rimembranza, grazie alla realizzazione di una rotatoria in via Manzoni, il proseguimento della pista ciclabile e nuova illuminazione a led. I lavori sono stati finanziati grazie ai proventi degli oneri compensativi per la variante “Edilcity”. Per migliorare ulteriormente la fruibilità degli spazi pubblici e la sicurezza stradale, con il nuovo anno verrà istituita la zona 30 (limite di velocità a 30 chilometri all’ora).

“Il 2012 è stato decisivo per l’avvio e l’avanzamento del Piano Strategico “Innoviamo” – ha aggiunto il sindaco –  A luglio è stato presentato il Comitato Scientifico e in autunno si sono svolti i tavoli strategici di confronto pubblico. Sulla base delle osservazioni raccolte, sono state formulate le quattro linee strategiche: “La città e il suo territorio” (tematiche inerenti il governo di area vasta: logistica, sanità, sviluppo turistico e commerciale, ecc.), “La città che lavora” (mercato del lavoro, scuola e formazione, innovazione, infrastrutture commercio, ecc.), “La città che si rinnova” (espansione urbana, tutela territoriale, mobilità, viabilità) e “La città da vivere” (qualità della vita, cittadinanza attiva, offerta culturale e turistica). Si proseguirà nel 2013 con la costituzione di tavoli di lavoro tematici ai quali parteciperanno attivamente il Consiglio Comunale e i rappresentanti della società civile.”

 

 ALTRI INTERVENTI

Anche nel 2012 è stato pubblicato il bando dei contributi comunali per interventi di restauro o rifacimento di facciate.

Tra le politiche adottate nel corso del 2012, sono da sottolineare gli interventi riservati al campo sociale. Tra le varie pratiche, nel corso dell’anno l’Ufficio Affari sociali ha gestito domande per bonus sociali, contributi affitti, fondo sociale A.T.C. Altre prestazioni di carattere sociale ed assistenziale sono assicurate tramite il Consorzio Intercomunale del Novese dei Servizi alla Persona.

Lo stabilimento Ilva

L’Amministrazione e tutto il Consiglio Comunale ha seguito con estrema attenzione la vicenda della chiusura dell’Ilva di Taranto e le ripercussioni sullo stabilimento novese. Nel corso dell’estate sono stati organizzati incontri con le rappresentanze sindacali in cui è stata espressa solidarietà ai lavoratori e sono state concordate varie iniziative istituzionali.

“Con la recente conversione in legge del decreto governativo- è stato aggiunto in conferenza stampa – l’Amministrazione comunale novese auspica che possa essere avviato il processo di bonifica nell’area di Taranto e, nel contempo, giunga serenità alle famiglie dei lavoratori che da mesi vivono in uno stato di profonda incertezza. ”

Un’altra vicenda seguita molto attentamente nel corso dell’anno è quella relativa alla riforma sanitaria della Regione Piemonte, le cui scelte non sono chiare e soprattutto non sono state discusse a livello territoriale. Anche in questo caso sono diverse le iniziative assunte a livello istituzionale, Ultimo, in ordine di tempo, un documento approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale per difendere il diritto alla salute sul territorio. A questo proposito è prevista anche una manifestazione popolare che si terrà nel mese di gennaio.

 

SETTORE SCUOLA

L’impegno del Comune verso la scuola si è concretizzato su più fronti.

Oltre all’erogazione di contributi comunali e regionali per borse di studio e libri di testo, è stato assicurato il servizio di trasporto scolastico per la scuola primaria e secondaria di primo grado (convenzione con il C.I.T. S.p.A.), il servizio di assistenza agli alunni portatori di handicap (garantito dal Comune nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado, in collaborazione con il CSP), asili nido e mensa scolastica. Per quest’ultimo servizio, nel mese di novembre è stato attivato il nuovo sistema informatizzato. I buoni, non più cartacei, si possono acquistare e ricaricare presso l’Ufficio Pubblica Istruzione o presso altre sedi (Farmacia Comunale, I.A.T., Cartoleria Joker).

È anche possibile verificare la situazione aggiornata sul sito web del Comune.

Per quanto riguarda l’edilizia scolastica, nella primavera del prossimo anno è prevista l’inaugurazione della nuova scuola Martiri della Benedicta in via Rattazzi. L’opera, finanziata dal programma “Contratti di Quartiere 2”, sostituirà la vecchia struttura con un nuovo edificio costruito secondo i principi della bioarchitettura, disciplina che prevede un’attenzione particolare verso il risparmio energetico. Si tratta di uno dei primi progetti di questo tipo avviati in Piemonte nel settore pubblico.

 

OCCUPAZIONE GIOVANILE 

Per favorire l’occupazione giovanile è stato pubblicato il bando “Una buona idea per il mio futuro”, rivolto ai giovani da 18 a 35 anni che intendono avviare un’attività d’impresa. Il progetto, approvato dalla Provincia di Alessandria (Assessorato Politiche Giovanili) con la partecipazione finanziaria della Regione Piemonte, coinvolge diversi soggetti.

I territori sono quelli dei partner, vale a dire i Comuni di Novi (capofila), Arquata, Pozzolo, Serravalle e Vignole.

Inoltre, si sono chiuse le domande del primo ciclo delle “botteghe” di Italia Lavoro, che ha l’obiettivo di favorire l’occupazione dei giovani.

Il programma, che beneficia dei fondi del Ministero del Lavoro e del Fondo Sociale Europeo, consiste nel creare una bottega in ogni provincia.

Al termine del primo ciclo verranno riaperte le domande per altri dieci ragazzi.

Due sono stati i progetti vincitori nel nostro territorio, entrambi nel campo dell’impiantistica.

 

AMBIENTE E SICUREZZA

Sono stati intensificati i controlli per il corretto smaltimento dei rifiuti: 168 i verbali per violazione alla normativa vigente.

I rifiuti conferiti in discarica si sono ridotti dell’1,87% rispetto allo stesso periodo del 2011, mentre la raccolta differenziata sul totale dei rifiuti prodotti si attesta oltre il 48% (dato parziale) in linea con il 2011.

Il Consorzio Servizi Rifiuti ha attivato un progetto con l’Istituto Ciampini–Boccardo che ha previsto un’attività formativa e la conduzione di 30 punti informativi rivolti alla cittadinanza novese.

Nel mese di novembre è stato aperto il “Centro di Raccolta” di Novi in zona Cipian. Il Centro costituisce un servizio aggiuntivo per la cittadinanza per conferire molte categorie di rifiuto.

Infine, nel corso del mese di dicembre la SRT ha ultimato la realizzazione del biodigestore anaerobico a secco in grado di trattare la frazione organica, proveniente dalla raccolta differenziata verde, producendo energia elettrica e compost di qualità. Si prevede la piena attività dell’impianto già a partire dal mese di gennaio 2013.

Nel 2012 il Comune ha continuato a seguire con attenzione la questione della bonifica dell’ex Ecolibarna di Serravalle Scrivia e gli interventi sui terreni di proprietà della Kme. Sono stati acquisiti, da parte della Provincia, i pareri per l’adozione del Piano di Gestione del SIC (Sito di Importanza Comunitaria) del greto del Torrente Scrivia. Nel nostro caso si tratta di tutelare un elevato indice di biodiversità con più di 200 specie di piante e arbusti, oltre a un centinaio di specie di animali. Prosegue il progetto “Contratto di Fiume – Bacino Torrente Scrivia” che ha fra gli obiettivi la riduzione dell’inquinamento, del rischio idraulico, e la tutela ambientale. Gli organi sono la “Cabina di Regia”, che raggruppa i sindaci dei 53 Comuni liguri e piemontesi, e la “Segreteria tecnica” che s’interessa di realizzare i progetti; il nostro Comune fa parte di entrambi.

 

SICUREZZA

Sul fronte della sicurezza è proseguita la proficua collaborazione tra il Comando di Polizia Municipale e tutte le Forze dell’Ordine presenti sul territorio. Il Gruppo Comunale di Protezione Civile, insieme ai volontari del COM 12, ha organizzato la settima edizione dell’esercitazione “Obertenga”, che prevedeva la simulazione di varie emergenze: esondazioni, black-out elettrici e ripristino della percorribilità di alcune strade di accesso al Torrente Scrivia.

 

 SPORTELLO DEL CITTADINO 

Nel 2012 è continuata l’esperienza positiva dello Sportello del Cittadino che offre informazioni, assistenza e consulenze in diversi ambiti. I servizi riguardano lo sportello immigrati, consumatori (Adiconsum, Adoc, Federconsumatori), consulenza A.T.C., assistenza sociale (C.S.P.), sportello Europa (info e assistenza bandi UE), Pari Opportunità. Nel corso dell’anno si sono aggiunti i servizi di consulenza dell’Unione Italiana Ciechi e del sindacato inquilini Sicet. Sono 19 mila gli accessi annuali, in continua crescita rispetto al 2010 (8.500) e al 2011 (15.000). Sono state raccolte oltre 2300 segnalazioni, di cui circa 1500 riguardano la manutenzione della città ed il resto l’ambiente, il verde pubblico e la viabilità. I casi risolti rappresentano quasi il 70% del totale. Tra le nuove attività svolte nel 2012, quella dello sportello prenotazione degli appuntamenti per il calcolo ed il saldo Imu dei contribuenti.

 27 dicembre 2012