La Funzione Pubblica CGIL denuncia la grave situazione in cui si trovano i lavoratori e le lavoratrici , soci di Cooperative (Sociali ), che a causa dei ritardi di pagamento delle fatture da parte dell’ Asl di Alessandria nei confronti di quest’ultime, non percepiranno la Tredicesima Mensilità, e in alcuni casi neanche gli stipendi.

E’ il caso dei soci lavoratori della Cooperativa BIOS, che in alcune strutture, come ad esempio la struttura Nicola Basile di Alessandria, percepiranno la retribuzione decurtata del 10% così come la mensilità di Ottobre 2012, ma non percepiranno la Tredicesima Mensilità.

Si prospetta un MAGRO Natale per queste lavoratrici e lavoratori, e per tutti quelli del settore socio sanitario assistenziale privato, lavoratrici e lavoratori che ogni giorno assistono anziani non autosufficienti, disabili minori con difficoltà.

La F.P. CGIL ritiene inaccettabile il mancato o parziale pagamento degli stipendi, nonché il mancato pagamento delle Tredicesime, ed è inaccettabile continuare ad “usare i salari come merce di scambio”.

La F.P. CGIL è pronta insieme ai lavoratori a dare corso a mobilitazioni e a forme di protesta per continuare a dare voce alla grave condizione che si è venuta a creare, pertanto, nel caso della Struttura Basile, la F.P. CGIL unitamente alle altre

Organizzazioni Sindacali, ha già dichiarato lo stato di agitazione, ed è stata chiesta una convocazione urgente alla Direzione Territoriale del Lavoro di Alessandria, con la speranza di portare una soluzione concreta a questi lavoratori.

E’ ora di finirla di trovare soluzioni ai problemi attraverso la diminuzione del costo del lavoro, e facendo sempre pagare questa crisi ai lavoratori.

La F.P.CGIL starà sempre dalla parte dei lavoratori.

Per la Segreteria F.P. CGIL Francesca Voltan

 13 dicembre 2012