Gli agenti della Polizia stradale di Alessandria ovest durante un posto di controllo notturno operato sull’a21 alla barriera di Villanova d’Asti hanno fermato una Fiat Punto con a bordo due astigiani ed una donna rumena. Sull’auto un uomo di 40 anni, residente ad Asti veniva tradito dall’ingombro anomalo evidenziato dalla tasca del suo giubbotto in quanto di fatto teneva una pistola browning cal. 6.35 con due caricatori da 6 cartucce. Poiché il 40enne non risultava autorizzato al porto dell’arma e visto che la pistola recava il numero di matricola abraso, tipicità delle armi clandestine, l’uomo veniva arrestato.

La perquisizione domiciliare portava al rinvenimento di ulteriori 16 munizioni dello stesso tipo.


Anche gli altri due occupanti dell’auto venivano trovati in possesso di armi illegalmente detenute in quanto la rumena 31 anni, deteneva uno storditore elettrico ed invece il secondo astigiano di 43 anni nascondeva un coltello a serramanico.

Gli agenti procedevano al sequestro delle armi a denunciare i due alla Procura della Repubblica per porto abusivo di armi.

 8 dicembre 2012