Lunedì 31 dicembre dalle ore 22.30 non poteva mancare, ad Alessandria, un Capodanno con il Cappello: nell’ambito del progetto TANTO DI CAPPELLO, dedicato alla storia d’amore tra la città e Borsalino. Per la serata di San Silvestro. Il regista Gianni Masella ha ideato Intreccio di scampoli,spettacolo itinerante tra tese e cappelli sul filo della memoria, una messa in scena incentrata su storie e curiosità sul cappello e sulla moda, portando in scena personaggi di fantasia ma anche le mitiche Borsaline.

In omaggio alle Borsaline, le operaie della fabbrica che usavano arrivare al lavoro in bicicletta, suscitando un po’ di scandalo tra i benpensanti alessandrini per l’abitudine di tirare su la gonna per meglio mettersi a cavalcioni del mezzo a due ruote, lo spettacolo avrà un cast tutto femminile, con Paola Bigatto, Miriam Fieno e Alice Scano, accompagnate alla fisarmonica da Patrizia Merciari.


La serata prenderà inizio proprio da quello che era l’ingresso della vecchia fabbrica, con il suo carattere austero e spartano. Inoltrandosi poi nel Museo, tra scale e saloni, il pubblico sarà accolto dalla personificazione di due personaggi che ben degnamente ispirano la messa in scena: si tratta de La Moda – distratta, svampita, fantasiosa, un po’ bugiarda, sempre pronta a presentare come “novità” anche tendenze e fogge che sono già state in auge in passato, e la Memoria, molto pignola e sicura di sé, che non smette di mettere i puntini sulle “i” quando la Signora Modapresenta le sue “invenzioni”, ma anche rassegnata ad essere “persa”.

Da lì in poi, saranno le foto e i manichini presenti nel museo a far nascere personaggi e suggestioni, che prenderanno vita dalle immagini d’archivio e dai modelli presenti nelle teche dell’esposizione.

Un momento di poesia e di fantasia sarà quello dedicato alle mani, vere protagoniste della storia di Borsalino, il cui successo mondiale più che centenario sta nella qualità artigianale e manuale del prodotto, che ancora oggi richiede ben sette settimane di lavorazione e più di cinquanta passaggi, appunto, manuali.

Per il finale dello spettacolo gli sposteranno nel fastoso atrio ispirato all’architettura neo-classica – quasi un “tempio del lavoro” – dove il pubblico potrà ammirare le colonne doriche, l’ingresso di rappresentanza e l’arco tripartito. Il Museo del Cappello è infatti collocato nella Palazzina di via Cavour edificata nel 1922 dalla Borsalino, e che, progettato da Arnaldo Gardella, doveva costituire la degna sede sia degli uffici che della produzione. Ora l’edificio, oltre al Museo, ospita anche l’Università Sud-Orientale del Piemonte.

Lo spettacolo Intreccio di Scampoli sarà a pagamento e si concluderà con un brindisi al nuovo anno tra attrici, regista e spettatori, (spumante e panettone compresi nel prezzo del biglietto, di € 20,00) allietato anche dal canto del coro Gospel “Joy Singers Choir”. Prenotazioni presso il Caffè Marini (tutti i giorni dalle 17 alle 19.30), presso le agenzie di viaggio di Alessandria e provincia, e sul sito internetwww.teatroregionalealessandrino.it.

Intreccio di Scampoli è il terzo appuntamento del progetto TANTO DI CAPPELLO! Alessandria e Borsalino, una storia d’amore, percorso tra immagini teatro e gioco per esplorare il ruolo del cappello nel cinema e nell’arte.

Un calendario di iniziative iniziato a novembre 2012 che proseguirà fino all’autunno 2013, e che si avvale della collaborazione di numerose istituzioni e associazioni: il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea, AgriTeatro, Brachetti Arte, Città delle Vittorie, Teatro Regionale Alessandrino, Sartoria Farani, Atelier Elio Sanzogni, Paola Tosti, e che vede la partecipazione di Alberto Barbera, Paola Bigatto, Arturo Brachetti, Santuzza Calì, Gianni Canova, Tonino Conte, Steve Della Casa, Nuccio Lodato, Gianni Masella, Anna Pironti, Michelangelo Pistoletto, Gian Luigi Toccafondo.

Il coordinamento e l’organizzazione generale sono di A.S.P.AL. S.r.l. Il progetto è promosso dalla Città di Alessandria e da Borsalino con il contributo di Fondazione C.R.T. e di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria con il patrocinio della Regione Piemonte e dellaProvincia di Alessandria

Le informazioni su Intrecci di Scampoli e su Tanto di Cappello! Si potranno trovare su www.aspal.it, su www.teatroregionalealessandrino.it, o scrivendo a info@aspal.it. Tel. 0131234266 e 013152266.

 29 dicembre 2012