Il parcheggio sotterraneo alla ex Caserma Passalacqua è utilizzato al 25% del suo potenziale: a fronte dei 550 posti disponibili, infatti, ne vengono occupati, in media solamente 120, divisi tra abbonati e utenti occasionali.

Per incentivarne l’afflusso, il Comune ha deciso di abbassare il costo della sosta e al tempo stesso di istituire nuovi parcheggi a pagamento in centro


Il cambio di tariffa, per il parcheggio sotterraneo, riguarda l’abolizione delle suddivisioni per fascia delle tariffe che sarà di 50 centesimi per soste fino a un’ora e 0,25 euro per ogni trenta minuti di sosta oltre la prima ora dalle 7 .alle 22. Rimane la tariffa unica notturna di due euro dalle ore 22.00 alle ore 7.00. Il frazionamento della tariffa entrerà in vigore nei prossimi giorni.

Fino ad oggi, per sostare nel parcheggio Passalacqua, si pagava 50 centesimi per soste fino a un’ora, 2 euro per soste fino a quattro ore, 3,50 euro per soste fino a otto ore, e 4 euro per soste superiori “Abbiamo deciso di rivedere il frazionamento della tariffa – dice il sindaco Massimo Berutti – per rilanciare definitivamente l’uso del parking, visti anche i numerosi interventi realizzati dalla società che lo gestisce, come l’installazione delle porte e dei portoni automatici che restano chiusi anche nelle ore notturne garantendo l’accesso ai soli fruitori del parcheggio, con una maggior sicurezza a chi transita nello stesso grazie anche all’installazione di sedici telecamere. La scelta è scaturita altresì dal fatto che si vuole avere una certa omogeneità con la tariffa applicata per i parcheggi a pagamento a raso”.

“Invitiamo i cittadini a prendere atto del miglioramento del parcheggio – conclude il primo cittadino – molto più pulito e sicuro e garantisce una maggior tutela per i fruitori non solo nelle ore diurne ma anche in quelle notturne. Non appena ci saranno un po’ di risorse saranno fatti ulteriori lavori di abbellimento dello stesso”.

 

NUOVI PARCHEGGI A PAGAMENTO

La città perderà una decina di posti a pagamento in piazza Sacco, vicino a palazzo Leardi, che è stata acquisita dalla Codelfa che ha acquistato l’immobile. Per questo motivo, l’Aipa che gestisce i parcheggi a pagamento ha presentato una proposta di riorganizzazione delle aree di sosta limitrofe a piazzetta Sacco. L’intervento riguarda piazza dell’Annunziata, Julia Derthona e Gavino Lugano.

In piazza dell’Annunziata sarà revocata la sosta a pagamento con l’istituzione della sosta regolamentata a tempo con disco orario di un’ora, mentre, in piazza Julia Derthona la sosta dei veicoli sarà subordinata al pagamento tramite parking – voucher o parcometro, così come avverrà in piazza delle Erbe sugli stalli di sosta presenti sul retro del Palazzo di Giustizia.

Anche in piazza Gavino Lugano la sosta dei veicoli diventa a pagamento. Inoltre, su tutta la piazza non valgono gli abbonamenti residenziali, ordinari o agevolanti e la tariffa minima consentita, uniformata a quella di piazza Duomo, sarà di un euro per 60 minuti di sosta valida tutti i giorni feriali escluso il sabato pomeriggio.

Ad oggi, in piazza Julia Derthona e piazza Gavino Lugano la sosta è regolamentata a tempo disco orario di un’ora mentre gli stalli di sosta sul retro di Palazzo di Giustizia in piazza delle Erbe sono soggetti a disco orario con sosta massima di tre ore.

21 novembre 2012