Continua l’attività della Polizia di Stato finalizzata alla prevenzione dei reati nella provincia alessandrina.

Il personale della Sezione Volanti della Questura, insieme alle squadre dei Reparti Prevenzione Crimine, nell’ambito di un progetto volto a conferire maggiore incisività all’attività di controllo del territorio finalizzata, in particolare per prevenire i furti, ha incrementato i controlli nella città di Alessandria e nelle altre zone della provincia, raggiungendo in tal modo lusinghieri risultati sia nell’attività preventiva che in quella repressiva.


Molti individui sono stati colti nell’intento di compiere reati mentre altri, come i quattro rumeni provenienti da Pavia, in visita ieri nel territorio di Alessandria ai chiari fini di sopralluogo per programmare e compiere successivamente illecite incursioni notturne, sono stati individuati ed allontanati con i provvedimenti di rito.

Analoga sorte è toccata a due italiani già noti per precedenti reati contro il patrimonio, residenti in Casale Monferrato i quali, fermati in città mentre si aggiravano in corso Felice Cavallotti, sono stati trovati in possesso di due cacciaviti di 25 e 27 centimetri di lunghezza, che occultavano dentro uno zaino.

Già il 14 novembre quattro pregiudicati tunisini e rumeni, questi ultimi provenienti da San Donato Milanese e colti in flagranza di furto presso un supermercato cittadino, sono stati denunciati e proposti per l’applicazione della misura di prevenzione dell’allontanamento con foglio di via obbligatorio. Un sedicenne, nel corso dello stesso giorno, veniva denunciato per il furto di una borsa nei pressi di via Maggioli.

In possesso non giustificato di arnesi atti allo scasso è stato trovato un rumeno lo scorso 16 novembre, per il cui reato è dunque immediatamente stato denunciato.

Particolare rilievo ha assunto l’arresto di un cittadino rumeno che, intorno alle ore quattro del 19 novembre, inseguito e fermato da una pattuglia della sezione Volanti mentre fuggiva a bordo di una auto FORD in viale Milite Ignoto, è stato trovato in possesso di un centinaio di paia di scarpe, borse e pelletteria varia, rubate poco prima da un negozio di calzature ubicato in questa via Piacenza.

“L’ attività di prevenzione, vigilanza e controllo del territorio attuata da mesi dalla Questura di Alessandria – ha detto recentemente il Questore Filippo Dispenza durante una conferenza stampa – continua, riconfermandosi come strategia vincente nella lotta alla criminalità. Voglio ricordare che quando ero arrivato la provincia di Alessandria come numero di reati era al quarto posto in Italia, adesso è al 73esimo.”

 24 novembre 2012