Tre arresti effettuati dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza confermano che uno dei settori del Tortonese dove il crimine è più prolifico è lo spaccio di droga.

Il primo arresto è avvenuto ad opera dei carabinieri della Compagnia di Tortona che nel contesto dei controlli finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato Erion Pashaj, 19 anni, cittadino albanese residente in città.


Nel corso della perquisizione eseguita a suo carico è stato trovato in possesso di 70 grammi di Marijuana e di un bilancino elettronico di precisione che gli inquirenti ritengono fosse utilizzato per confezionare dosi da destinare ai consumatori locali. Pashaj è stato quindi arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e rinchiuso presso il carcere di Alessandria.

Due arresti, sempre per droga, invece, da parte della Guardia di Finanza dopo quelli avvenuti nei mesi scorsi. Nella settimana di ferragosto, i finanzieri in particolare del Gruppo di Tortona hanno arrestato in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti due persone di nazionalità marocchina. Sequestrati nella circostanza 17 grammi di cocaina, 4 di sostanza da taglio e una dose di hashish, oltre all’autovettura utilizzata per commettere il reato e tentare la fuga, due telefoni cellulari e 190 euro in contanti. Gli arrestati sono stati sorpresi in paesi mentre cedevano la cocaina a tre persone di età compresa tra i 20 ed i 40 anni, due di nazionalità italiana e una marocchina, i quali sono stati poi segnalati alla Prefettura di Alessandria come abituali consumatori di sostanze stupefacenti.

Gli arresti si sommano ai due già eseguiti in questo stesso mese di agosto dalle Fiamme Gialle tortonesi, durante i quali sono stati sequestrati circa 15 grammi di hashish, dieci dosi di cocaina, un bilancino di precisione e oltre 2.000 euro in contanti.

 23 agosto 2012