Pubblichiamo una lettera del consigloiere comunale dell’Idv paolo Ronchetti in cui spiega i motivi per cui farà ricorso al Tar dopoi che la Regione ha dato il “via Libera” al Comune alla vendita degli immobili.

Egregio Direttore, quello degli uffici urbanistici della Regione piemonte sembra, più che un

parere positivo, un modo elegante per lavarsene le mani accontentando in punta di piedi l’assessore regionale Ugo Cavallera collega di partito e sponsor politico del sindaco di Tortona, Massimo Berutti.

Il difetto di pubblicazione del Piano delle alienazioni immobiliari rende nulla la procedura intera,tant’è che la stessa Regione si affretta, nel parere, a esortare il Comune di Tortona a valutare

eventuali osservazioni pervenute al riguardo che, in questo caso, non ci potranno essere per i vizi di cui ho parlato prima.

Pertanto Italia dei Valori ricorrerà al Tar Piemonte impugnando entrambe le delibere consiliari per

consentire il rispetto dei principi di trasparenza e partecipazione amministrativa.Vogliamo che i cittadini, nel rispetto della legge vigente, possano fare le osservazioni e valutazioni necessarie ad impedire che i territori comunali vengano stravolti senza che chi abbia interesse possa esprimere il proprio dissenso contribuendo,magari, in un ottica democratica al processo partecipativo del piano regolatore.

Ora sul bando di gara penderà un pesante macigno di illegittimità a causa della scellerata fretta e

superficialita’ politico amministrativa della Giunta – Berutti e in conseguenza, ogni sforzo finanziario di potenziali acquirenti potrà essere vanificato dal TAR laddove le istanze di violazione di legge venissero confermate.

In sostanza, per cercare di riparare al disequilibrio di bilancio, la Giunta tortonese si é ficcata nell’ennesimo pasticcio in cui a pagare sono solo i cittadini.

Paolo Ronchetti

22 ottobre 2011