Seguendo la linea dell’analisi dei rapporti tra i valori umanistici e quelli civili, il Gruppo Chora propone a partire dal 5 novembre, per cinque settimane consecutive, una serie di incontri sul tema “La sfida della libertà: filosofia e politica nell’Italia del Ventennio”, nel corso del quale saranno affrontati i profili di cinque intellettuali che, negli anni oscuri della dittatura, si appellarono ai loro principi per conservare la propria libertà di pensiero.

Tutti gli incontri si terranno di martedì a partire dalle ore 17.30 presso la Biblioteca Civica di Tortona.

La prima relazione, il 5 novembre, è affidata a Gianni Castagnello, già docente di filosofia presso il Liceo Peano, e sarà su “Benedetto Croce e il Manifesto degli intellettuali antifascisti”. Seguiranno il 12 novembre, Alessandro Galvan su “Piero Martinetti e la coscienza intransigente”; il 19 novembre, Giuseppe Cospito su “Antonio Gramsci e il fascismo”; il 26 novembre, Giorgio Gatti su “Piero Gobetti: ‘Che cosa ho a che fare io con gli schiavi?’”; chiuderà il 3 dicembre Chiara Giorgi su “Lelio Basso e la lettura di Marx”.
Il corso si tiene grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, con il patrocinio della Città di Tortona e in collaborazione con l’Unitre di Tortona.