iovino napoli QEgregia redazione,
invito tutti gli abitanti della provincia di Alessandria a leggere quanto ci è accaduto per mettervi in guardia su un episodio che potrebbe accadere a chiunque.
La nostra storia è in
http://www.giornalesentire.it/article/lottizzazione-casalnuovo-di-napoli-abusivismo-battaglia-legale-famiglia-iovino.html e l’invito che posso rivolgere a tutti i cittadini alessandrini è di stare con gli occhi aperti quando si rivolgono alla Giustizia perché a noi è capitato che, seppure avendo tutte le carte in regola, siamo ancora a reclamare i nostri diritti.
La casa che volevano farci intestare al rogito era abusiva, chiedemmo i soldi indietro, fummo costretti ad adire un arbitrato, nel 2004 abbiamo perso il primo grado per una “svista” del magistrato, nel 2011 la Cassazione Civile ci ha dato ragione e nel 2012 il Comune ha dichiarato
abusivo tutto il complesso di 288 unità immobiliari, dichiarandolo da abbattere o da acquisire al patrimonio pubblico. Finora il comune né il Comune né altri hanno fatto nulla di concreto e siamo ancora in attesa di Giustizia, mentre abbiamo perso i circa 110 milioni di Lire dati in acconto, la casa (perché forti della sentenza del 2004 ci hanno cacciati di casa!) e abbiamo dovuto investire una fortuna oltre il tanto tempo in avvocati, documenti e ta nto altro.
La giustizia non è uguale per tutti!

Carlo Iovino


20 luglio 2014